Woody Allen

Drammatico

Woody Allen Settembre


1987 » RECENSIONE | Drammatico | RE-VISIONE
Con Mia Farrow, Dianne Wiest, Elaine Stritch, Denholm Elliott, Sam Waterston, Jack Warden



21/06/2020 di Claudio Mariani
Questo film idealmente può far parte di un trittico, assieme a Interiors e Un’altra donna, tutti racchiusi nell’arco di un decennio. Pellicole drammatiche, anche se questa lo è un po’ meno. Infatti potrebbe essere considerato a tutti gli effetti il primo di una serie di lavori che avrebbero caratterizzato la commedia “alla Allen” della seconda parte della sua carriera. D’altronde, cosa cambia tra questo film dove si ride una volta, con quelle commedie dove si sorride tre o quattro volte? Tuttavia, Settembre nasce come un film volutamente drammatico, come gli altri due.

Ha una particolarità, anche questa abbastanza inedita: è una sorta di Pièce da camera. Girato tutto in interni, e con soli sei personaggi. Una struttura assolutamente teatrale, anche se ripresa e sviluppata totalmente con il linguaggio del cinema. Il luogo, una casa che -si intuisce- è di campagna, è anch’essa fra i protagonisti della storia. In questa casa ci sono una madre ingombrante e esuberante, una figlia sottomessa, la sua amica, e tre uomini: il compagno della madre, il vicino di casa, entrambi anziani o quasi, e l’oggetto del contendere delle due più giovani, lo scrittore Peter.

E’ anche un’opera che si ricorda perché fu rigirata completamente; dopo la prima versione, Allen non era contento del risultato e di almeno un paio di ruoli maschili, nel riprogrammare le riprese, fortunatamente facili perché il teatro di posa era ancora attivo e i protagonisti solo sei, dovette stravolgere metà del cast, trovando finalmente così la quadratura del cerchio.

Allen si confermava, anche in questa situazione, in perfetta sintonia con i ruoli femminili, riutilizzando due delle sue incredibili muse: Dianne Wiest e Mia Farrow, ma cambiando la madre di quest’ultima (Maureen O’Sullivan) con un’ottima Elaine Stritch (l’unica parte vagamente comica del sestetto). Per gli uomini fu più difficoltoso, ma alla fine ce la fece affidandosi al fido Waterson e all’inglese Denholm Elliott, ricordato per Ivory, Indiana Jones e Una poltrona per due.

Film girato quasi in tempo reale, dove tutto succede in una serata o poco più. Gli intrecci sono tuttavia pochi, il film è lineare nella sua semplicità, ma può anche essere visto come circolare (lei ama lui, lui ama l’altra, un terzo ama la prima). Il risultato, previsto dallo stesso regista, fu un discreto insuccesso, però, a riguardarlo ora, è uno dei suoi film da riscoprire, sicuramente riuscito come doveva esserlo, e sentire le parole poi dette dallo stesso Allen in tempi recenti, è uno dei pochi di cui lui sia soddisfatto anche dopo parecchi anni. Si guarda con piacere, nella sua brevità, così, tutto d’un fiato, ammirandone ancora i risvolti, e che ci ricorda che per alcuni di noi i film dove succede nulla o poco più, sono inevitabilmente quelli più interessanti.


Woody Allen Altri articoli

Woody Allen Amore e guerra

1975 Comico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Il dormiglione

1973 Comico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Un giorno di pioggia a New York

2019 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Manhattan

1979 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Harry a pezzi

1997 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Il dittatore dello stato libero di Bananas

1971 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Alice

1990 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Mariti e mogli

1992 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Pallottole su Broadway

1994 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Crimini e misfatti

1989 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen La ruota delle meraviglie

2017 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Crisis in six scenes (miniserie Amazon)

2016 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Irrational Man

2015 Thriller
recensione di Corrado Ori Tanzi

Woody Allen Radio days

1987 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Blue Jasmine

2013 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Broadway Danny Rose

1984 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen To Rome whit love

2012 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Midnight in Paris

2011 Commedia
recensione di Paolo D´Alessandro

Woody Allen INCONTRERAI L'UOMO DEI TUOI SOGNI

2010 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen HANNAH E LE SUE SORELLE

1986 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen BASTA CHE FUNZIONI

2009 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen PRENDI I SOLDI E SCAPPA

1969 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen VICKY CRISTINA BARCELONA

2008 commedia, drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen UN'ALTRA DONNA

1988 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen SOGNI E DELITTI

2007 Drammatico, Thriller
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen IO & ANNIE

1977 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen SCOOP

2006 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen MATCH POINT

2005 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen MELINDA E MELINDA

2004 commedia/drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Hollywood ending

2002 Commedia
recensione di Claudio Mariani