Woody Allen

Commedia

Woody Allen Accordi e disaccordi


1999 » RECENSIONE | Commedia | RE-VISIONE
Con Sean Penn, Samantha Morton, Uma Thurman



12/07/2023 di Claudio Mariani
La storia dietro all’idea di questa pellicola arricchisce sicuramente il film stesso, anche se da solo è comunque un buon prodotto, particolarmente interessante. Allen aveva in mente da decenni di scrivere e dirigere un film costosissimo sugli albori del jazz, notoriamente sua grande passione. Sicuro dell’irrealizzabilità dell’operazione -nota è la sua difficoltà a trovare finanziatori molto “generosi” che diano comunque carta bianca- aveva comunque scritto una narrazione, chiamata the jazz baby, dove il protagonista sarebbe stato lui. C’è stato poi un momento in cui le cose si sono concretizzate, benché con un approccio ridotto, ed è venuta fuori la storia di Sweet and Lowdown, titolo difficile da tradurre ma reso bene anche in italiano, anche se con un senso diciamo solo vagamente parallelo all’originale. In questa nuova versione si narrano le vicende di un grande chitarrista, secondo solo al grande Django Reinhardt, di cui nutre una reverenza quasi malata: quando entra in contatto con lui, o pensa di entrarvi, semplicemente scappa o sviene. Emmet Ray è anche lo stereotipo dell’artista problematico, inaffidabile, donnaiolo, con le tasche bucate, il classico genio e sregolatezza. Il fato lo fa però entrare in contatto con un essere quasi paradisiaco, la muta Hattie, la dolcezza personificata. Ma il grande talento (sweet/accordi) non lo salverà dal suo destino (lowdown/disaccordi), così è la vita, a volte lineare e forse, tutto sommato, giusta.

Come spesso accade, una storia molto semplice e poco originale, ma sono i dettagli a dare forza propulsiva a un’opera dove non ci sono battute né scene esilaranti: la costruzione, prima di tutto, ancora una volta Allen si affida all’approccio documentaristico, facendo finta che il film sia un documentario, come già fece in Prendi i soldi e scappa o Zelig. In questo caso si tratta proprio di falsa biografia per parlare di una storia perfettamente calata nel reale. Il primo esperto che parla è proprio il regista stesso!  

E poi c’è l’ambientazione: essendo un’opera in costume, è esteticamente notevole, questo è pane per i rodati denti di Allen, che in questo caso si affida per la prima volta alla fotografia del cinese Zhao Fei (che peraltro non parla una parola di inglese) e al fido Santo Loquasto, che ricostruisce in teatro di posa varie parti degli USA, per venire incontro alla pigrizia del regista newyorkese. Il risultato è ottimo. E poi, il modo di trattare l’argomento: essendo un lungometraggio che parla di albori del jazz, la leggenda è più importante della storia (un po’ come avviene per l’epopea del West): per cui la scena dal benzinaio, verso la fine, ha tre possibili sviluppi differenti: uno dei momenti più alti della pellicola.

Ultimi, ma non ultimi, due interpreti stupendi: un Penn perfetto, il solito cavallo di razza, più unico che raro, che stupì perfino Allen che lo trovò un grande professionista, e una novità: quella tenerissima Samantha Morton, a cui viene affidato un ruolo che richiama Harpo Marx, i personaggi chapliniani e in parte la Gelsomina di felliniana memoria. Entrambi candidati all’Oscar.

Un film che, al di là del titolo, risulta perfettamente accordato e per niente scordato.


Woody Allen Altri articoli

Woody Allen ANTEPRIMA - Coup de chance

2023 Drammatico
recensione di Laura Bianchi

Woody Allen Ombre e nebbia

1991 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen La maledizione dello scorpione di giada

2001 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen La rosa purpurea del Cairo

Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Misterioso omicidio a Manhattan

1993 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Tutti dicono I love you

1996 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Celebrity

1998 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen La dea dell`amore

1995 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Anything else

2003 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Zelig

1983 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Rifkin`s Festival

2020 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Interiors

1978 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Criminali da strapazzo

2000 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Una commedia sexy in una notte di mezza estate

1982 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Stardust Memories

1980 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Amore e guerra

1975 Comico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Il dormiglione

1973 Comico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Settembre

1987 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Un giorno di pioggia a New York

2019 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Manhattan

1979 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Harry a pezzi

1997 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Il dittatore dello stato libero di Bananas

1971 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Alice

1990 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Mariti e mogli

1992 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Pallottole su Broadway

1994 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Crimini e misfatti

1989 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen La ruota delle meraviglie

2017 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Crisis in six scenes (miniserie Amazon)

2016 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Irrational Man

2015 Thriller
recensione di Corrado Ori Tanzi

Woody Allen Radio days

1987 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Blue Jasmine

2013 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Broadway Danny Rose

1984 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen To Rome whit love

2012 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Midnight in Paris

2011 Commedia
recensione di Paolo D´Alessandro

Woody Allen INCONTRERAI L'UOMO DEI TUOI SOGNI

2010 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen HANNAH E LE SUE SORELLE

1986 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen BASTA CHE FUNZIONI

2009 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen PRENDI I SOLDI E SCAPPA

1969 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen VICKY CRISTINA BARCELONA

2008 commedia, drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen UN'ALTRA DONNA

1988 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen SOGNI E DELITTI

2007 Drammatico, Thriller
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen IO & ANNIE

1977 Commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen SCOOP

2006 commedia
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen MATCH POINT

2005 Drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen MELINDA E MELINDA

2004 commedia/drammatico
recensione di Claudio Mariani

Woody Allen Hollywood ending

2002 Commedia
recensione di Claudio Mariani