“UN FUOCO”: IL NUOVO ALBUM DI TIZIANO BAK BACARANI

“UN FUOCO”: IL NUOVO ALBUM DI TIZIANO BAK BACARANI


24/05/2020 - News di alternativeMusic

 

 

 

Dopo  "Il re del rock and blues",  l’8 maggio 2020 è uscito “UN FUOCO”, il nuovissimo album di TIZIANO BAK BACARANI, eclettico  cantautore e  intrepido polistrumentista, nonchè produttore e autore di canzoni per altri interpreti. La sua carriera ha inizio come bassista e cantante del primo gruppo musicale di cui faceva parte Vinicio Capossela (The Hurricane). Soltanto successivamente intraprende la strada solista, pubblicando due LP in quei favolosi anni ’90 (“L’aria sexy della notte prima” e “Night & Day” con lo pseudonimo “BAK”). BACARANI annovera poi diverse apparizioni a Castrocaro ed alle selezioni di Sanremo Giovani, senza mai rinunciare al ruolo di frontman in diverse cover band, dando sfoggio di un protagonismo musicale di rilievo. Negli ultimi anni, grazie alla collaborazione con l’etichetta Settetre Music, il cantautore pubblica quindi "Il re del rock and blues", pubblicato nell’aprile 2019, da cui estrae diversi brani, tutti singoli di successo radiofonico che confermano il talento del cantautore reggiano.

Dopo un viaggio per le vie più trasversali del rock e del blues, passando per il swing e per il jazz,  Tiziano BaK Bacarani ci fa compiere un viaggio del tutto alternativo, attraversando gli aridi deserti di un amore perduto che ha prosciugato la sua anima. Nel nuovo lavoro il cantautore infatti, si avvale di un rock più scevro da ogni contaminazione, sperimentando invece più prontamente con gli archi, grazie anche alla partecipazione di due straordinarie violiniste: Silvia Marcenaro (in Un fuoco) ed Elena Mirandola (In L'amore resta qui e Colorami l'anima).

 

Tracklist:

 

Un fuoco

 

L'amore resta qui

 

Inferno e paradiso

 

Genesi di un come va

 

Cattura il vento

 

Ti voglio un bene

 

Colorami l'anima

 

 Hey man

 

L'amore toglie il respiro ma mai il sorriso (cogito ergo sum)

 

 L'aurora (feat. Giulia Tosoni).

che ad un amore finito, si era dato tutto, il fuoco è la metafora dell’incandescenza di un sentimento mai nascosto ma sempre pronto ad esplodere, fino a che, esso non si è estinto, lasciando una percezione di vuoto interiore che solo la fiamma di una ferma volontà di ritrovare se stessi, può davvero fare risalire in superficie il protagonista. Una discesa agli inferi che ricorda a tratti il mito di Orfeo, con la differenza che qui, non sembra il destino a separare i due, ma le circostanze della vita che il più delle volte, ci pongono dinnanzi a sfide ben più rischiose di quelle narrate nelle leggende degli eroi. Ma come ogni storia  che si rispetti anche questo album- questo viaggio tra ricordi e spensieratezze, tra ironie e resoconti di vita- ha un lieto fine che si esplica nel dissipare ogni avversità presente qui ed ora, attraverso la musica e le sue mille sfaccettature: immagini vivide, sogni che si rincorrono e che si infrangono per poi accelerare  su rullanti mozzafiato, mentre ci ritroviamo a scrutare l’alba sul mare, immersi ne L’AURORA, cercando di CATTURARE IL VENTO e sentendosi parte dell’universo, perché siamo stati capaci di dichiarare il nostro amore a chi ci ama, anche con un semplice TI VOGLIO BENE.  

 

 

Sonia Bellin