I PARADIGMI SONORI DI MARCO IANTOSCA

I PARADIGMI SONORI DI MARCO IANTOSCA


21/05/2020 - News di alternativeMusic

 

 

Da una cameretta, da tanti sogni nel cassetto, ecco il percorso di Marco Iantosca, cantautore che,  molta determinazione, dopo tanti viaggi incontri, ha visto pian piano i suoi progetti prendere forma…e da una stanza dove rimanevano avvolte le aspirazioni di un giovane musicista in erba, quelle canzoni hanno preso la strada dell’internazionalità, portando il cantautore oltre oceano, precisamente in Venezuela. E lì che  Marco inizia  a registrare il brano con Victor Paredes e Rolando Nunez per poi- una volta ritornato in Italia- lavorare anche sul disco, realizzando, grazie all’amicizia creatasi, un progetto dia ampio respiro etnico-musicale davvero interessante, dove il rock incontra suoni più rarefatti, senza rinunciare alla modernità.  Un gruppo di lavoro,  una squadra ma- prima di tutto- una grande amicizia che ha permesso al cantautore di Avellino di esprimere al meglio i propri sentimenti, attraverso la parole, ma anche per mezzo di sonorità inedite, le quali trovano negli incontri casuali, uno scambio di significato ogni volta diverso.  “NON è un modo non per negare, ma per parlare della paure che distruggono i rapporti, impedendo a questi di esprimesi al 100%; “E un grido contro tutto ciò che allontana dalle persone importanti” ha dichiarato il cantautore, durante un’intervista, la volontà è quella di ergersi contro queste paure, neutralizzarle per far emergere il nostro coraggio, lasciandosi andare completamente. Si parla d’amore si, ma non in maniera del tutto diversa a quella di cui siamo abituati…Una sorta di negazione positiva che scava dentro la nostra anima esportando i blocchi interiori. Un’energia che ha coinvolto il cantautore, grazie all’ispirazione di una terra, come quella dell’America Latina, la quale riesca a stabilire contatti e piegature sonore, capaci di volgere lo sguardo oltre i confini. Un viaggio non solo nell’America del sud, ma un viaggio interiore che nel suscitare emozioni, ne ricrea di ulteriori in una paradigma sonoro fatto di chitarre e di ottimi arrangiamenti.