L’ultimo testimone<small></small>
World

Yo Yo Mundi L’ultimo testimone

2006 - MESCAL / SONY BMG

13/03/2006 di Christian Verzeletti

#Yo Yo Mundi#World

È da quando è stato pubblicato “Sciopero”, nel 2001, che il percorso degli Yo Yo Mundi si è fatto più ampio: non solo dischi, ma progetti volti a sviluppare tematiche storiche-sociali. In questo modo sono stati concepiti e realizzati “La storia del bacicalupo innamorato”, “54”, “La Banda Tom e altre storie Partigiane”, “Resistenza” e ultimamente la sonorizzazione del film “La Caduta di Troia” di Giovanni Pastrone.
Che si trattasse di un disco a tutti gli effetti piuttosto che di un Ep o di uno spettacolo più o meno teatrale, gli Yo Yo Mundi hanno adottato lo stesso metodo di lavoro, aperto a collaborazioni e mirato ad un messaggio da passare alle “nuove” generazioni.
In quest’ottica anche un singolo, come è “L’ultimo testimone”, diventa un mini-album con un suo senso: cinque pezzi, di cui due remixati con tanto di loop e di elettronica.
Potrebbe stupire o suonare addirittura blasfemo che un gruppo di natura cantautorale scelga di farsi manipolare da due nomi della dance come Maury Lobina e Jeffrey degli Eiffel 65 (non è comunque una novità, basti sentire quanto fatto per esempio dai Les Anarchistes): il tentativo degli Yo Yo Mundi rientra in un progetto di apertura ai giovani avviato con la loro Sciopero Records.
Ciò che conta è che la canzone non viene snaturata: i remix sono compiuti con rispetto e coerenza della voce degli Yo Yo Mundi. “L’ultimo testimone” diventa un pezzo saturo di ulteriore tensione: il contributo elettronico serve a stagliare il testo in modo drammatico, non distante da quanto la band poi fa ne “La moglie di Alfredo” e in “Se muoio stanotte” con le voci recitanti di Laura Bombonato e di Fabrizio Pagella.
Oltre all’Ep, questo mini-album offre anche un dvd che contiene il videoclip de “L’ultimo testimone” e una serie di immagini scattate sul set di Acqui Terme intervallate dalle parole di Paolo Enrico Archetti Maestri.
Il video è interessante perché girato con gli allievi del corso "Regia televisiva e videoclip" di Alessandria ed è un’ulteriore conferma di quanto gli Yo Yo Mundi portino avanti il loro processo creativo confrontandolo e condividendolo con l’esterno.

Track List

  • L´ultimo testimone (Inchiostro Electro Concept)|
  • La casa del freddo (Resistenza Version)|
  • La mogliE di Afredo. Ci siamo liberati da soli|
  • L´ultimo testimone (Filo che si spezza Electro Concept)|
  • Se muoio stanotte. Ettore alla battaglia di Porta Lame

Articoli Collegati

Yo Yo Mundi

La rivoluzione del battito di ciglia

Recensione di Ambrosia J. S. Imbornone

Yo Yo Mundi

Evidenti tracce di felicità

Recensione di Marcello Matranga

Yo Yo Mundi

Intervista 06/06/2011

Recensione di Vittorio Formenti

Yo Yo Mundi

Munfrà

Recensione di Vittorio Formenti

Yo Yo Mundi

Album Rosso

Recensione di Massimo Sannella

Yo Yo Mundi

Fuoriusciti

Recensione di Massimo Sannella

Yo Yo Mundi

Live Report del 14/07/2005

Recensione di Christian Verzeletti

Yo Yo Mundi

Resistenza

Recensione di Christian Verzeletti

Recensione di Christian Verzeletti

Yo Yo Mundi

Intervista 03/09/2003

Recensione di Christian Verzeletti

Yo Yo Mundi

La libertÁ

Recensione di Christian Verzeletti

Yo Yo Mundi

Alla bellezza dei margini

Recensione di Christian Verzeletti