Benvenute<small></small>
Italiana • Canzone d`autore

Aa.vv. Benvenute

2021 - Musica di Seta

09/07/2021 di Laura Bianchi

#Aa.vv.#Italiana#Canzone d`autore

Si chiama Musica di Seta l’etichetta discografica riminese, anche magazine online e organizzazione di eventi, creata dalla cantautrice Chiara Raggi, che, con Michele Neri, ha curato la direzione artistica di un progetto dalle molteplici valenze, culturali, artistiche e sociali, e che è da poco divenuto un disco: Benvenute, in collaborazione con Il Punto Rosa di Santarcangelo di Romagna, associazione che si adopera per sostenere le donne con carcinoma mammario per la cura e il recupero post operatorio, e a cui sarà interamente devoluto il ricavato delle vendite dell’album.

La raccolta propone dodici voci femminili: Flo, Francesca Incudine, Paola Rossato, Ilaria Pilar Patassini, Sarah Stride, Giulia Pratelli (è suo l’unico brano inedito dell’album), Eleonora Betti, Ilaria Porceddu, Giorgia Bazzanti, Marlò, Katres e Veronica Marchi. Tutte le cantautrici presenti hanno aderito con entusiasmo all'invito, e ciascuna ha scelto, per la raccolta, un proprio brano rappresentativo non solo del percorso artistico di ciascuna, ma anche del sentimento che tutte le unisce. 

Così, Flo con L'uomo normale tratteggia un ritratto efficace del qualunquista dei nostri tempi, Francesca Incudine nel suo No name rende omaggio alla memoria delle centoventisei operaie, tutte emigrate, che nel 1911 rimasero uccise nell'incendio della Triangle Waist di New York, la "fabbrica delle camicette bianche"; Paola Rossato con Doro Gjat canta Non dormo per sensibilizzare sul problema del burnout da lavoro; Eccomi di Ilaria Pilar Patassini invita a cogliere le opportunità del cambiamento, e sulla stessa sintonia si collocano Giulia Pratelli, Eleonora Betti, Katres, Marlò; mentre Ilaria Porceddu e Giorgia Bazzanti cantano di amore in modo nuovo e quasi giocoso, e Sarah Stride con Schianto sintetizza la filosofia del disco: "è sacrosanto chiedere il mio posto ad alta voce", che sia "infilata nel cielo o schiantata per terra". 

Le canzoni sono più o meno recenti, ma ciascuna costituisce un tassello prezioso di un mosaico che illumina la scena cantautorale femminile, un invito a scoprire autrici di valore, un contributo per comprendere meglio la dimensione espressiva di una generazione sensibile e attenta ai mutamenti.

Menzione speciale per la veste grafica, creata da Veronica Cestari e Francesco Mussoni;  la prima ha disegnato l’acquerello Benvenute, mentre il secondo l'ha modificato, inserendolo nel progetto; inoltre, anche questo album e le t-shirt, realizzate da MyClah, sono composti di materiale sostenibile, per rendere ancora più efficace la coerenza dell'intera operazione, a cui auguriamo tutto il successo che merita.
 

Track List

  • Flo - L`uomo normale
  • Francesca Incudine - No name
  • Paola Rossato feat. Doro Gjat - Non dormo
  • Ilaria Pilar Patassini - Eccomi
  • Sarah Stride - Schianto
  • Giulia Pratelli - Le cose da fare
  • Eleonora Betti - Libera
  • Ilaria Porceddu - Tabula rasa
  • Giorgia Bazzanti - Famme gioca`
  • Marlo` - La donna di scorta
  • Katres - Coiffeur
  • Veronica Marchi - La musica fa male

Articoli Collegati

Aa.vv.

HER DEM AMADE ME - Siamo sempre pronte, siamo sempre pronti

Recensione di Arianna Marsico

Aa.vv.

A FRAGILE TRIBUTE

Recensione di Alfonso Fanizza

Aa.vv.

Faber Nostrum

Recensione di Barbara Bottoli

Aa.vv.

Special 14/10/2018

Recensione di Arianna Marsico

Aa.vv.

Five Years of Gravy

Recensione di Laura Bianchi

Aa.vv.

Live Report del 27/09/2015

Recensione di Arianna Marsico

Aa.vv.

Sotto il cielo di Fred - un tributo a Fred Buscaglione

Recensione di Manuel Maniaci

Aa.vv.

Elliott Smith Loves You More

Recensione di Annalisa Pruiti Ciarello

Aa.vv.

Reinciampando - atto primo

Recensione di Mario Bonanno

Aa.vv.

l pappagallo. Le canzoni per bambini di Sergio Endrigo rilette da artisti contemporanei

Recensione di Giuseppe Verrini

Aa.vv.

Tributo ai Franti

Recensione di antonio zedda

Aa.vv.

Ciao ragazzo

Recensione di Francesco Bove

Aa.vv.

This must be the place (Colonna sonora originale)

Recensione di Arianna Marsico

Aa.vv.

Mantova musica festival

Recensione di Andrea Salvi