S/t<small></small>
Italiana

Calibro 35

S/t

2008 - Cinedelic Records
16/11/2008 - di
L’Italia nel mondo non è per niente invidiata per San Remo, e nemmeno per i successi nternazionali della Pausini e di Zucchero, portabandiera della nostra musica pop all’estero; per fortuna c’è chi oltre confine ci rispetta per composizioni musicali passate alla storia, e non parliamo di musica classica o di opera, ma di grandi musicisti e delle loro rispettive colonne sonore, composte negli anni ‘60-’70 e sottofondo del cinema cult di genere poliziesco e non solo. Molti di questi sono diventati delle icone importantissime nel panorama musicale, uno su tutti è Franco Micalizzi, anche il grande Ennio Morricone faceva parte della squadra prima di diventare una stella tra i compositori di sound-track, che al tempo si faceva le ossa tra il musicare un inseguimento e una sparatoria. Qui il maestro viene omaggiato con una parentesi culturale che si distacca dal tema del disco: i Calibro interpretano perfettamente i “Titoli” dal film “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto”.
Dopo alcune performance live iniziate nel 2008 nasce finalmente il progetto discografico Calibro 35: qualcosa di analogo era iniziato poco tempo fa a Roma, un’idea hip hop dei DeeMoo (sulle basi ritmiche della Big Bubbling Band, Tayone, Colle der Fomento, Turi e Next One) con Franco Micalizzi, ma ciò che distingue il disco in questione è la ricerca accurata che il gruppo di musicisti/amici ha preparato prima di affrontare le session in studio, quasi tutte date per buone alla prima e, credeteci, il risultato è stato davvero soddisfacente.
L’azione storica e di recupero inizia da due brani ben precisi, il primo tratto dal film Milano Calibro 9 e non incluso nella colonna ufficiale del film, che nel disco prende il nome i “Bouchet Funk”, l’altro tratto da “La Mala Ordina” dove i nastri del pezzo sono andati distrutti, qui proposto attraverso un “funkettone” psichedelico davvero rocambolesco (“Notte in Bovisa”). Come per il live-set, il protagonista indiscusso del disco rimane l’organo Eko Tiger, anch’esso italiano al cento per cento, guidato da una performance magistrale di Enrico Gabrielli, percepibile anche nei passaggi di flauto e sax (“BOUCHET FUNK” e “La Mala Ordina”).
Calibro trentacinque è l’espressione di un desiderio di divertimento da parte dei protagonisti, aspirazione che si traduce anche dalla voglia di sperimentare intorno alle partiture, facendole diventare parte propria, inserendo le giuste varianti e gli azzardi come nell’uso indisciplinato di effetti vintage (“Summertime Killer”), attraverso il wah wah in posizione preferenziali, ma anche attraverso cambi di scena ritmici, accelerazioni e distorsioni psycho-core che hanno permesso in qualche modo ai Calibro di sentirsi parte piena di questa meraviglia tutta italiana (“Una Stanza Vuota”).
Visto l’impegno e l’entusiasmo con cui i musicisti stanno portando in giro il progetto Calibro 35, non possiamo considerare il disco solamente una parentesi divertente; staremo a vedere e intanto godiamoci i loro live-set cinematografici.

Track List

  • ITALIA AMANO ARMATA dal film “Italia A Mano Armata” |
  • SUMMERTIME KILLER dal film “Ricatto alla Mala” |
  • NOTTE IN BOVISA |
  • TITOLI dal film “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto ” |
  • MILANO CALIBRO 9 (BOUCHET FUNK ) dal film “Milano Calibro 9” |
  • TRAFELATO dal film “Giornata Nera per l’Ariete” |
  • UNA STANZA VUOTA dal film “Svegliati e Uccidi” |
  • LA MALA ORDINA dal film “ La Mala Ordina” |
  • LA POLIZIA S´INCAZZA |
  • PRELUDIO dal film “Milano Calibro 9” |
  • GANGSTER STORY dal film “La Polizia incrimina, La Legge Assolve” |
  • SPIRALYS soundlibrary |
  • SHAKE BALERA dal film “La Ragazza Con La Pistola” |
  • L´APPUNTAMENTO dal film “Tony Arzenta”