Il mondo è come te lo metti in testa<small></small>
Emergenti − Songwriting − folk, lo-fi

Giovanni Truppi

Il mondo è come te lo metti in testa

2013 - I Miracoli/Jaba Jaba Music/Audioglobe
18/09/2013 - di
A Civitanova, nella buia Italia dell`XI secolo, Brancaleone da Norcia, unico e spiantato rampollo di una nobile famiglia decaduta dotato però di una non comune eloquenza ed animato da sane virtù e cavallereschi principi guida un manipolo di miserabili alla presa di possesso del feudo di Aurocastro in Puglia. Come un moderno Brancaleone Giovanni Truppi presenta al grande pubblico Il mondo è come te lo metti in testa.

Giovanni Truppi esordisce nel 2009 con l’album C’è un tempo dentro di me e il suo viaggio come per la famosa armata lo fa al fianco di Afterhours, Paola Turci, Sabina Guzzanti e Riccardo Senigallia.
L`artista napoletano, 31 anni, è un cantautore, ma anche un musicista,compositore per spettacoli teatrali, performer e attore. Come molti artisti paga questa poliedricità creando un prodotto originale, ma lontano da un contesto globale.

Originale sì, ma anche, in qualche modo, parecchio borderline. L’album racchiude 14 brani raccontati con disincanto da un moderno cantastorie medievale capace di narrare storie intense dai testi brillanti. Il timbro e il modo di cantare riportano ai vari Elio e le storie tese, Francesco Tricarico e Max Gazzè. Il cantautorato punk al limite tra la follia e il genio pervade ogni brano; i testi spiccano in grossa misura rispetto ai brani e la fanno da padrone le tracce Il mondo è come te lo metti in testa, Nessuno, Cambio sesso per un po’ e La lotta contro la paura.
Di difficile fruizione invece Quante volte, Come una cacca secca e Ti ammazzo.

“Il genio? Pazzia con metodo” sosteneva l`autore di fantascienza statunitense Frank P. Herbert, ed è questo metodo che si fatica a trovare nell`opera di Truppi.

Il voler dipingere la musica con movimenti sgraziati, sovrabbondanti e talvolta molesti non si avvicinano ad un Punk o Indie nostrano, ma per lo più ad un tentativo non completamento riuscito di innovazione. Gaber è ancora lontano, almeno qualche galassia, ma apprezzerà lo sforzo. Forse meno il risultato.

 

 

Track List

  • Il Mondo È Come Te Lo Metti In Testa
  • Ti Voglio Bene Sabino
  • Cambio Sesso Per Un Po`
  • La Domenica
  • Quante Volte
  • Come Una Cacca Secca
  • Giovinastro
  • Ti Ammazzo
  • Amici Nello Spazio
  • I Cinesi
  • Nessuno
  • 19 Gennaio
  • La Lotta Contro La Paura
  • Il Mondo È Come

Giovanni Truppi Altri articoli