Giovanni Truppi<small></small>
Italiana − Canzone d`autore

Giovanni Truppi

Giovanni Truppi

2015 - Woodworm/ Audioglobe
26/03/2015 - di
Indicato da più parti come la “premessa” per il futuro della scena cantautoriale italiana, il cantautore napoletano Giovanni Truppi ha tutte le carte in regola per mantenere questi presupposti.

Truppi deve il suo successo al passaparola tra pubblico e addetti ai lavori, ma, soprattutto, all’essenza intrinseca dei suoi concerti che lo hanno portato alla ribalta della scena musicale nostrana per un talento compositivo e una performance mai visti prima.

Giunto al suo terzo disco, Truppi si dimostra ancora una volta cantautore sui generis, sviscerando, anche con questo terzo lavoro, quella sua tipica urgenza espressiva e quella sincerità disarmante che da un lato seguono una direzione schiettamente rock, mentre dall’altro sentono il richiamo della dimensione acustica.

 

Giovanni Truppi è un disco d’impatto e molto coinvolgente, nelle sue canzoni il cantautore napoletano spazia tra i generi con una facilità e un’eleganza che trova congenite al suo stile di scrittura, catalizzando, da subito, l’attenzione dell’ascoltatore con un trittico compositivo iniziale (Stai andando bene Giovanni, Superman e Lettera a Papa Francesco I) che non puoi fare a meno di ascoltare a volume alto e lasciarti trascinare con vigore.

 

Anche sull’altra parte della medaglia, sul versante letterario, Truppi dimostra un’abilità innata nel presentare i suoi racconti: mentre parla dei sogni, delle debolezze, delle aspirazioni e delle paure di ognuno di noi, fa emerge i vari protagonisti (delle storie) che si muovono attraverso situazioni che l’ascoltatore non può fare che proprie. A dimostrazione dell’importanza letteraria riversata sui testi, rilevante è la collaborazione con lo scrittore Antonio Moresco in Lettera a Papa Francesco I.

Nelle sue canzoni, però, c’è anche altro come l’auto-incitamento nell’alt-rock di Stai andando bene Giovanni, l’ironica relazione sessuale con Superman nella ballata rock’n’roll omonima, la lucida descrizione del mondo contemporaneo di Conversazione con Marco sui destini dell’umanità e la sfrontatezza goliardica di Hai messo in cinta una scema ed Alieno!.

 

Un disco dalle sfaccettature contrastanti, laddove emerge l’animo rock fa da contro altare l’atteggiamento acustico, mentre alla poesia si contrappone la schiettezza espressiva, diviso tra chitarra e pianoforte affiorano, tra le altre, lo struggente avant-pop di Pirati, la canzone d`autore di Eva e le preghiere in musica Tutto l`universo e Il Pilota è vivo.

 

Un’artista tutto da scoprire ed ascoltare. 

 

Track List

  • Stai andando bene Giovanni
  • Superman
  • Lettera a Papa Francesco I
  • Pirati
  • Alieno!
  • Conversazione con Marco sui destini dell’umanità
  • Il pilota è vivo
  • Hai messo in cinta una scema
  • Tutto l’universo
  • Eva