SoLo<small></small>
Rock Internazionale − Alternative − pop-wave, rock, electro, alt-pop

Ovlov

SoLo

2015 - Volume Up
05/08/2015 - di
Un disco rock dalle atmosfere introspettive, dove a risaltare sono le chitarre e il basso e gli arrangiamenti semplici. Un disco in cui la parte strumentale è molto viva, in cui a risaltare non è solo la voce della cantante, ma tutta la band, un trio il cui affiatamento si sente canzone dopo canzone. Stiamo parlando di Solo, secondo disco degli Ovlov, trio bresciano composto da Luisa Pangrazio, voce e chitarra, Luigi Ancellotti, basso, e Simone Cavagnini, batteria.

Dieci canzoni godibili una dopo l’altra, in cui si passa da atmosfere più cupe come l’intensa The river ad un rock più aperto ed orecchiabile come Again, I’m blinded, passando per la punkeggiante Just taking a while to blossom e per l’elettro-pop Delicious, primo singolo estratto da Solo nel cui video viene realizzata una ricetta un po’ particolare. Protagonista del video, ma soprattutto del disco, è Andy Rourke, ovvero il bassista della storica band inglese The Smiths, uno dei produttori di Solo artistici insieme a Lorenzo Caperchi.

Il musicista inglese non è il solo ospite importante di questo disco. In Fall down troviamo, infatti, la preziosa chitarra di Xabier Iriondo (Afterhours).

Una solitudine, quella degli Ovlov, che è racchiusa dunque solo nel titolo di un disco molto vissuto come non capita spesso di sentire, dove la coesione del gruppo fa la differenza. Per musicisti appassionati e per amanti del genere.

Track List

  • FALL DOWN
  • AGAIN, I`M BLINDED
  • JUST TAKING A WHILE TO BLOSSOM
  • SORE
  • DELICIOUS
  • IT`S NOT A GOOD FEELING
  • HANGOVER CURE
  • THE RIVER
  • MENNY
  • MY RED FAUX SHOES