Taken by the Dream<small></small>
Rock Internazionale − Alternative

Hugo Race Fatalists

Taken by the Dream

2019 - Glitterhouse Records / Goodfellas
26/04/2019 - di
L’ex Bad Seed Hugo Race riserva sempre, in ogni suo disco, conferme e sorprese; stavolta, con i suoi Fatalists (fra cui, Diego Sapignoli e Francesco Giampaoli, membri dei Sacri Cuori), si presenta,  a meno di un anno dall’uscita dell’ultimo lavoro dei Dirtmusic, con Taken By The Dream, pubblicato da Glitterhouse Records e Goodfellas.

Quando, qualche settimana fa, lo avevamo intervistato a proposito di questa uscita, ci disse: Questo è un disco sui sogni; nei sogni, c`è qualcosa in più che solo incubi, e queste canzoni sono sulla gioia, tanto quanto il dolore, perché sono essenzialmente la stessa cosa. Averlo capito è servito da catalizzatore per la composizione.

Infatti, anche l`impressione che si ricava dall`ascolto è suadente, avvincente, sospesa, appunto onirica; la voce ipnotica e profonda di Race ci guida all`interno dei propri sogni, dei dolori e delle gioie di un`anima sensibile, capace di descriverli e trasformarli in suono e parole, con l`ausilio di sodali in grado di sintonizzarsi sulla stessa frequenza, divenuta battito di cuore.

I Fatalists dipingono di rapidi, efficaci tocchi sonori il tessuto musicale, intrecciato dalla scrittura psichedelica di Race, e non bisogna dimenticare l`apporto dei numerosi ospiti in studio, fra cui Chris Brokaw (ex Dirtmusic, Come, Codeine), Bryan Colechin (The True Spirit), la violinista Vicki Brown (Calexico), la cantante pop neozelandese Lisa Crawley, Giovanni Ferrario (Scisma, PJ Harvey) e le collaborazioni di Michelangelo Russo.

Si ascolti, ad esempio, la traccia di apertura, Phenomenon, un mix affascinante di ricordi emotivi dei cantautori degli anni Settanta, di proiezioni verso sperimentazioni contemporanee, il tutto per esprimere un sentimento antico come la nostalgia per una donna e un rapporto persi nel tempo, quando si era so dump and naive to believe in lies, fairytales, fantasy; oppure, il dialogo fra chitarre e voce di Heaven and hell, una sorta di confessione di resa all`amore, all we have to cure this confusion between heaven and hell; o ancora, le percussioni infallibili e i suoni elettronici di We`re gonna get high, nell`esatto crocevia fra Australia, Europa e Africa, continenti e storie musicali che da sempre intrigano la vena creativa di Race.

Uno dei vertici del disco è però la lunga suite di Smoking Gun, dai suoni distorti e dal ritmo implacabile, mentre le voci intonano un Kirie eleison catartico, che spiega anche la splendida foto a metà del libretto, con una scritta a caratteri cubitali su un muro diroccato: ESPLODE IL CUORE. E il cuore esplode davvero, nel brano in chiusura, la title track, lunga storia fra lo spoken word, il racconto, il canto di un uomo catturato dal sogno, in grado di renderne, in modo preciso, tutta l`imprecisione, catturandolo quindi a sua volta, in un intreccio affascinante di corde di chitarra, tastiere, percussioni, voci.

E l`immaginazione anticipa la resa live di questo brano; è infatti ormai vicino il tour italiano di Race e dei Fatalists. Lo stesso artista, parlando della dimensione dei concerti, dice: mi piace esibirmi, perché è quando la musica diventa davvero viva, in un modo che uno studio di registrazione non può fare, e il fatto di suonare per un pubblico dal vivo introduce la corda tesa, il filo alto, la paura di cadere nella pura eccitazione, giocando con la nostra incredibile band e tutta l`energia che portano. Sarà fantastico.
Lo aspettiamo, dunque, dal vivo coi Fatalists, in queste date del tour:

3 Maggio - Catanzaro Museo Del Rock
4 Maggio - Cinquefrondi (Rc) Frantoio Delle Idee
9 Maggio - Bergamo Druso
10 Maggio - Firenze Circolo Progresso
11 Maggio - Ravenna Boca Barranca
17 Maggio - Savona Raindogs House
18 Maggio - Roma Wishlist Club
30 Maggio - Torino Blah Blah
1 Giugno - Lugagnano (Vr) Club Il Giardino
5 Giugno - Milano Germi

Track List

  • Phenomenon
  • This Is Desire
  • Bow & Arrow
  • Heaven & Hell
  • Fools Gold
  • Gonna Get High
  • Symphony
  • Altered States
  • Smoking Gun
  • Taken by the Dream

Hugo Race Fatalists Altri articoli