Come siamo arrivati fin qui<small></small>
Italiana • Canzone d`autore

Pier Cortese Come siamo arrivati fin qui

2021 - FioriRari / distr. Artist First

28/12/2021 di Arianna Marsico

#Pier Cortese#Italiana#Canzone d`autore

Pier Cortese, produttore e cantautore romano, con Come siamo arrivati fin qui  torna con un proprio disco dopo che l’ultimo LP da solista, Nonostante tutto continuiamo a giocare a calcetto, risaliva addirittura al 2009. Non che nel mentre sia stato con le mani in mano. Nel mentre ci sono stati, tanto per dire, il progetto Discoverland con Roberto Angelini, la produzione di Tradizione e tradimento di Niccolò Fabi, il lavoro come autore per Marco Mengoni e Fabrizio Moro.

Di Come siamo arrivati fin qui  colpisce innanzitutto il suono, ancora prima della bellezza delle parole scelte con estrema cura. Ha una varietà e ricchezza di sfumature che non è comune da trovare. Lo si nota già nell’iniziale Un pigiama ci salverà, con Telonio che con drum bass e modulari regala un sound che si stratifica nota dopo nota. E Pier sembra raccontarci una favola, come se ci fosse continuità con l’EP Little Pier e le storie ritrovate (2014),  dedicato ai bambini. A loro si rivolge anche E’ per te,  arricchito dall’ Accademia Carillon - Coro dei bambini (diretto da Cristina Tepedino e Walter Monzi). Un groove tribale e funky si intreccia con le voci dei piccini, sembra quasi di vedere un Marcovaldo ballare, finalmente consolato.

“Un fiore si può cogliere o strappare che io ne sappia
ma la sua natura sarà sempre e solo quella di sbocciare
Io non ho un nome ma posso trovarmi in ogni espressione
perchè  quello che conta davvero non è un passaporto per guardare il mondo, ma il sorriso che porto
Ed è solo per te”.

Pier Cortese parla anche ai grandi, una incantevole Te lo ricordi sta lì per ricordarcelo. Racconta la fine della storia di un’automobile, dopo tanti chilometri e avventure condivise assieme. C’è un filo di malinconia, lontana dal consumismo sfrenato, nel salutare un qualcosa che ha comunque fatto parte delle nostre vite, sulla quale si è sentita tanta musica attraversando un mondo che cambia in fretta. E questa corsa folle verso il baratro chissà che non ci porti a cercare Un permesso di soggiorno sulla luna:

 “miliardi per persone son pronte a partire, tutte in cerca di provviste di una nuova identità”

Il brano, tra ukulele e elettronica, ci illustra un futuro distopico che, se si guarda con realismo l’oggi, non appare neanche così impossibile.

Come siamo arrivati fin qui  è un interrogativo sul nostro percorso in questo mondo, già dalla copertina, che a me ha fatto tornare in mente L’uomo con le branchie dei Punkreas.

E alla fine, pur con linguaggi musicali diversi e in anni lontani, il messaggio che Pier ci consegna, con un disco intimista e corale allo stesso tempo, è sempre quello: di vita e di terra ne abbiamo una soltanto a disposizione. Cerchiamo di averne cura.

 

Track List

  • Un pigiama ci salvera`
  • Te lo ricordi
  • Tu non mi manchi
  • E` per te
  • Come siamo arrivati fin qui
  • Un permesso di soggiorno sulla luna
  • Siamo fatti di chimica
  • Fino a che punto
  • Come se fosse mio
  • C`ho creduto cosi` tanto