La casa di Claudia<small></small>
Emergenti − Songwriting − pop

Claudia Cestoni

La casa di Claudia

2014 - The Sound of Violins
28/01/2015 - di
La casa di Claudia è il disco d’esordio della cantautrice romana Claudia Cestoni, prodotto dal violinista Andrea di Cesare. Esce, per l’etichetta The Sound of Violins, in digitale a giugno e da novembre è disponibile anche nei negozi di dischi. L’album vanta la partecipazione di numerosi ospiti tra cui Pierpaolo Ranieri, Roberto Angelini e lo stesso Andrea Di Cesare.

Ad aprire le porte de La casa di Claudia, un profondo incipit, recitato dal cantante Niccolò Agliardi, sul bisogno di trovare e creare qualcosa che dia senso al ritrovarsi dopo tanto smarrimento. A seguire i dieci brani che rappresentano metaforicamente le tappe di un viaggio introspettivo, alla scoperta della propria dimensione interiore; la ricerca di un equilibrio inconscio, di uno scudo protettivo rispetto al mondo esterno; l’individuazione di risorse interne e punti di forza in cui credere, da contrapporre alle avversità proprie del momento storico contemporaneo.

Ogni brano rappresenta una stanza della casa, una tappa del cammino verso la scoperta del proprio io. Ecco come la cantautrice intende mettersi a nudo, guidandoci in questo viaggio, raccontandoci di sé e svelandoci la propria dimensione più intima.

Malinconica e delicata, ma anche grintosa e determinata a metà tra Carmen Consoli e Marina Rei, la voce di Claudia Cestoni, assume svariate forme, passando per vari stati d’animo con il suo timbro chiaro, limpido, luminoso. Nei testi, storie di tutti i giorni, dalla ricerca della serenità nella vita di coppia, alla critica al fenomeno della massificazione e omologazione della società occidentale. Il tutto raccontato con un linguaggio essenziale e minimalista. Chiaramente un album pop dalle contaminazioni rock che ricorda il primo Gazzè, dal sound delicato e malinconico in alcuni brani, ma anche trascinante e deciso in altri. Il giusto connubio tra melodie intime e soffuse, create da un set acustico essenziale, e ritmi incalzanti e rockeggianti delle strumentazioni elettriche, produce sonorità piacevoli ed eleganti.

La casa di Claudia insomma è arredata in ogni stanza con stile diverso, ma sempre raffinato.

Un buon lavoro nel complesso, che fa di Claudia Cestoni un promettente talento del cantautorato femminile italiano. Con l’auspicio che quelle stanze possano arricchirsi, col tempo, di arredi sempre più raffinati e ricercati.

Track List

  • L’incipit Il tempo che passa Profumo d’incenso Alice va in vacanza Come se Monet La resa Ritratto d’autunno Ti prometto che La casa di Claudia Fuori moda

Claudia Cestoni Altri articoli