Il dono dell`ubiquità <small></small>
Italiana • Pop • jazz, soul, world music

Carolina Bubbico Il dono dell`ubiquità

2020 - SUN VILLAGE RECORDS 2020 / PUGLIA SOUNDS RECORDS / I.R.D. Distribution

17/10/2020 di Arianna Marsico

#Carolina Bubbico#Italiana#Pop

La cantante, pianista, arrangiatrice e direttrice d’orchestra salentina Carolina Bubbico con Il dono dell’ubiquità arriva al suo terzo album di inediti, un interessante crogiuolo di pop, jazz e world music, dopo Controvento (2013) e Una donna (2015).

L’essere un’artista completa le ha permesso di gestire in prima persona la realizzazione, coordinando i contributi dei diversi artisti coinvolti nel progetto, come Baba Sissoko, delle volte registrati a distanza. Ascoltando il disco però questa distanza, fisica o geografica che sia, sembra annullarsi.

Voyage, con il già citato Baba Sissoko e Rachele Andrioli, mescola Francese e Bambara, il vento del Salento e il calore dell’Africa per creare un legame fortissimo tra tutti i popoli, un inno ai viaggi (che ora ci sembrano una chimera, ma torneranno), alla reciproca conoscenza e al non aver paura. Ma dal Mali si va a Lecce, per raccontare una storia di un amore soavemente ribelle.  In Santa Croce Liberata, con Redi Hasa, la voce di Carolina ha la morbidezza del velluto, mentre si intreccia con piano e violoncello, come se ogni giro di note potesse unire sempre più i protagonisti della storia.

Sensuali come quelle create da Norah Jones, le atmosfere di parte del disco sono perfettamente rappresentate da un brano come Beverly Hills, scritto da Cristiana Verardo e impreziosito dal duetto con Michael Mayo.  Oltre alla superba malinconia, non mancano pezzi come Bimba, Hey Mama e Baby che hanno un groove irresistibile che regge storie che viaggiano tra il passato e il presente.

Con Il dono dell’ubiquità, Carolina Bubbico mostra, a dispetto dell’indecisione raccontata nella title – track, di aver deciso benissimo che direzione prendere. Quella di regalarci brani intensi ma non smielati, ben suonati e arrangiati, in cui si amalgamano suoni e voci vicini e lontani.

 

 

 

 

 

Track List

  • Bimba
  • Hey Mama
  • Il dono dell’ubiquità
  • Beverly Hills (feat Michael Mayo)
  • Baby
  • Amore infinito
  • Italianità (feat.Speaker Cenzou, Sud Sound System, Serena Brancale, Davide Shorty)
  • Skit 1
  • Margherita
  • Respirare
  • Jungle
  • Tabù
  • Santa Croce Liberata (feat. Redi Hasa)
  • Voyage (feat Baba Sissoko, Rachele Andrioli)
  • Skit 2

Articoli Collegati

Carolina Bubbico

Intervista 16/10/2020

Recensione di Arianna Marsico