Yonathan Avishai

Yonathan Avishai

Yonathan Avishai - 23/2/2020 - Pianisti di altri mondi Teatro Parenti


16/02/2020 - di mescalina.it
Yonathan Avishai

Lecuona, Joplin, Nazareth: alle radici della musica popolare del `900

 
Società del Quartetto di Milano

Pianisti di altri mondi

 
domenica 23 febbraio 2020 | 11:00

 
Milano - via Pier Lombardo 14
Sala Grande - Teatro Franco Parenti

 
biglietto: 20 €

 
Programma

“Il meticciato americano: alle radici della musica popolare del Novecento”

Yonathan Avishai interpreta e discute:

Scott Joplin | Ernesto Nazareth | Ernesto Lecuona | George Gershwin | Cole Porter

 

Biografia:

Pianista, compositor e autore, Yonathan Avishai è senza dubbio una delle voci più singolari della sua generazione.

Avishai  è nato e cresciuto in Israele. Ha iniziato a studiare pianoforte in giovane età e ha scoperto nella sua adolescenza il jazz. Già all`età di 14 anni ha formato i suoi gruppi e si è esibito in club e festival nel suo paese. Ha spesso accompagnato musicisti americani in tournée in Israele ( Walter Blanding Jr., Marcus Printup, Allan Harris ) e faceva parte dell`Ensemble di Arnie Lawrence .

Era un membro di The Left Bank, un`associazione cooperativa di musicisti formata per promuovere la musica originale a Tel Aviv. Questa esperienza lo ha portato a un coinvolgimento con gli aspetti sociali e locali dello sviluppo culturale. Yonathan prese parte all`organizzazione di eventi musicali in varie strutture della città. Come risultato di queste attività, nel 2001, è arrivato in un centro socio-culturale in Alsazia (Francia) come parte di un programma di scambio europeo.

Nel 2002 si trasferisce in Dordogna (Francia) e si dedica alla scena culturale locale. Ha studiato musicoterapia a Bordeaux ( Atelier de Musicoterapia di Bordeaux ) a seguito del quale ha condotto seminari in strutture per l`istruzione speciale, scuole elementari, scuole di musica e sviluppato una vera passione per l`insegnamento e la pedagogia.

Nello stesso anno si forma con Omer Avital, Avishai Cohen e Daniel Freedman "Third World Love quartet" . Il gruppo ha registrato cinque album e si è esibito in tutto il mondo. Nel 2006 Yonathan ha registrato un album con il percussionista Bachir Mouhali : Soledad (Fresh Sound Records).

Nel 2008, in collaborazione con il regista Sharon Mohar , Yonathan ha esplorato il campo della musica e del teatro. Di conseguenza, la Compagnie L`air du jeu (The Playground Company) è nata e, nel 2010, ha prodotto uno spettacolo per bambini dal titolo Il était une fois un gribouille . Nel 2010 Yonathan e il batterista Bertrand Noël hanno formato un duo e registrato un CD chiamato Lost Boys (Cristal Records).

Nel 2012, Yonathan si è trasferito a Yonne (Francia). E si unisce al quintetto del bassista Ome Avital con il quale registra 2 album (New Song e Abutbul Music).

Forma il suo progetto e la sua band Modern Times con il bassista Yoni Zelnik e il batterista Donald Kontomanou .

Nel 2015 è apparso il primo album dei Modern Times intitolato Trio. È stato seguito nel 2016 da The parade, con il trio affiancato da César Poirier (sassofono, clarinetto) e Inor Sotolongo (percussioni). Pubblicati dall`etichetta francese Jazz & People, entrambi gli album sono stati celebrati dalla critica: Jazz Magazine (Choc), Jazz News (Indispensable), Mezzo (Le top jazz) et Télérama. Yonathan è stato eletto come 2017, Révélation française de l`année su Jazz Magazine .

Yonathan è oggi parte del quartetto di Avishai Cohen con il quale ha registrato 2 album per ECM ( Into the silence e Cross).

Ispirato da artisti come John Lewis, ensemble d`arte di Chicago e Mark Rothko , tra tradizione e modernità, Yonathan si impegna ad approfondire le dimensioni della sua musica. Avvolgendo  ogni nota con una carica drammatica crea un mondo poetico ricco di emozioni e colori. Le sue composizioni sono sobrie, sottili e dotate di grande raffinatezza