Michael Hurley

news

Michael Hurley Dodici anni dopo ecco il nuovo album di Michael Hurley

04/12/2021 di mescalina.it

#Michael Hurley#Rock Internazionale#Folk

Michael Hurley potrebbe essere chiamato il padrino, o il nonno, del freak-folk, ma le radici del cantante, cantautore, artista e narratore dell'Oregon risalgono alla sua infanzia nella Pennsylvania rurale e alle prime incursioni a New York City, dove ha trovato spiriti affini come Peter Stampfel, Sam Shepard e gli Holy Modal Rounders. Inserito nel 2019 nella Music Hall of Fame è stato, negli ultimi anni, affiancato da artisti del calibro di Devendra Banhart e Byron Coley, i quali hanno pubblicato i suoi album per le loro etichette. 

Hurley pubblicherà il nuovo album The Time Of The Foxgloves il 10 Dicembre per No Quarter Records. Se non conoscete Hurley qui trovate i link dei primi due pezzi, Boulevard e Little Blue River, che anticipano l'album. https://www.youtube.com/watch?v=mv9U89etboM, e https://www.youtube.com/watch?v=z57VAgjJnC0 

Gli undici capitoli di The Time of the Foxgloves sono stati registrati ad Astoria, Oregon, durante il periodo dell’anno in cui fiorisce il digitale (ovvero il foxglove). Michael Hurley aveva provato il materiale del nuovo disco per anni a casa sua insieme ad amici e e collaboratori che passavano a trovarlo. La struttura dei brani è stata amplificata dalla presenza di violino, organo, contrabasso, banjo e percussioni, ma al centro dei brani è sempre presente lui, Michael ‘The Snock’ Hurley (The Snock è soprannome con cui ama essere chiamato sin dal suo esordio del 1964.
Il nuovo album è Snock al 100%, dalla gloriosa apertura Are You Here For The Festival, passando per Little Blue River e Jacob’s Ladder, fino alla conclusiva Lush Green Trees. Folk che ammalia e riporta ai fasti della grande stagione americana a cavallo tra gli anni ’60 e ’70. The Time Of The Foxgloves è l'atteso ritorno di un artista di prima categoria, maturo e consapevole dei propri mezzi come pochi altri, oltre a trattarsi del suo primo full lenght album in 12 anni.
Nel corso degli ultimi venti anni Michael Hurley è stato citato più volte come primaria influenza da musicisti come Cat Power e Cass McCombs.

Questa la tracklist:

Are You Here For The Festival
Alabama
Se Fue en la Noche
Blondes and Redheads
Love Is The Closest Thing
Boulevard
Knocko The Monk
Jacob’s Ladder
Little Blue River
Beer, Ale and Wine
Lush Green Trees