Paolo Sorrentino

Drammatico

Paolo Sorrentino LE CONSEGUENZE DELL’AMORE


2004 » RECENSIONE | Drammatico
Con Toni Servillo, Olivia Magnani, Adriano Giannini, Raffaele Pisu, Angela Goodwin

di Calogero Messina
Cominciamo dalla fine! Quando una storia (raccontata in un film o anche in un libro) nel suo concludersi è capace di spiazzarti, commuoverti, alleggerire ed appesantire la tua testa ed il tuo cuore di emozioni e sentimenti inattesi, allora scopri come sia accaduto quel miracolo sorprendente che è alla base (e nelle intenzioni) di ogni creazione artistica: sedurre ed incantare il suo pubblico. E’ ciò che succede vedendo il nuovo film di Paolo Sorrentino “Le conseguenze dell’amore” (unico italiano in concorso alla scorsa edizione del Festival di Cannes): naturalmente non svelando nulla del finale, è proprio nelle sue immagini conclusive che si tocca con mano quel mondo sommerso di sentimenti ed emozioni umane che con perfetto equilibrio il regista ha saputo abilmente tenere invisibile per tutta la durata del suo racconto. Film di silenzi eloquenti, sguardi seducenti e gesti e movimenti passionalmente controllati, la storia dell’uomo misterioso Titta Di Girolamo, rinchiuso da 8 anni in un albergo di un’anonima cittadina della Svizzera italiana (chi è? Da chi si nasconde? Come vive?) ci coinvolge lentamente – e saldamente – in una spirale di curiosità, attenzione ed ipnotica partecipazione che ci tiene incollati alle poltrone meglio dell’ennesimo thriller adrenalinico del cinema americano o del più sulfureo degli horror della produzione asiatica. Merito di una regia e sceneggiatura così puntuale e precisa nel suo totale rifiuto di inutili orpelli stilistici e narrativi e di interpreti miracolosamente “al di sopra delle parti” (Toni Servillo/Titta, il fratello Adriano Giannini e la barista Olivia Magnani), “Le conseguenze dell’amore” diventa un curioso esperimento di “reality show” dove non ci si stanca mai di spiare lo scorrere quotidiano, anonimo e vitale di un’umanità capace ancora di impaurirsi ed emozionarsi di fronte all’esplodere inatteso di sentimenti e passioni.

Paolo Sorrentino Altri articoli

Paolo Sorrentino La grande bellezza

2013 Drammatico
recensione di Arianna Marsico

Paolo Sorrentino This Must Be the Place

2011 Drammatico
recensione di Arianna Marsico

Paolo Sorrentino IL DIVO

2008 Drammatico
recensione di Paolo Massa

Paolo Sorrentino L'AMICO DI FAMIGLIA

2006 Drammatico
recensione di Paolo Massa

Paolo Sorrentino L'UOMO IN PIù

2001 drammatico
recensione di Andrea Battantier