• Home
  • /
  • Cinema
  • /
  • La Fantastica Signora Maisel
  • /
  • The Marvelous Mrs. Maisel - stagione 1
La Fantastica Signora Maisel

The Marvelous Mrs. Maisel - stagione 1

La Fantastica Signora Maisel


2017 » SERIE | Commedia



31/05/2018 di Claudio Mariani
In questa grande “epoca dell’oro” di produzioni di serie televisive, si rischia la saturazione. Trovare generi nuovi e diversi che diano un senso di fresco, di rottura con quanto di già visto, non è facile, e quando si vede qualcosa del genere non si può che rimanere piacevolmente colpiti. In questo caso si parla di stand-up comedy, genere molto vicino a quello che noi definiamo cabaret, che per gli americani ha un’importanza molto più forte. Netflix da questo punto di vista sta facendo molto, rendendo visibili e sottotitolati al mondo tanti spettacoli di artisti/comedians maestri nel genere, basti vedere le esibizioni MEMORABILI di uno dei più grandi: Richard Pryor. Ma in questo caso, ed è la novità, si sta parlando però di una stand-up comedy inserita in una serie, ed è forse la prima ad avere vero successo all’estero. Genere non facile, basti pensare alla serie culto (in USA) Seinfeld che non ha mai riscosso favori al di fuori degli States.

Ed è proprio Amazon, la grande rivale della stessa Netflix, a produrre e distribuire questa serie a tratti deliziosa. Tanto lo fa la protagonista, una catartica e incontenibile Rachel Brosnahan, assoluta mattatrice nel ruolo della “moglie” abbandonata che, quasi per caso, si trova a realizzare il sogno del marito: fare ridere la gente. La signora Maisel ha una forza pazzesca, che riesce a mettere al servizio della sua comicità, spalleggiata dal suo rozzo agente Susie, e in parte dai consigli del famoso Lenny Bruce, considerato il maestro “maledetto” del genere. Tanto che Midge Maisel a tratti sembra esserne la sua versione femminile. Tra alti e bassi inizia a conquistare così i locali del West Village di New York.

A fare da contorno alla vicenda sono le due famiglie ebree degli sposi che riescono a ritagliarsi un ruolo fondamentale e parallelo: una serie nella serie.

I riferimenti possono essere molti, alcune volte viene in mente Woody Allen per le ambientazioni, a volte film con una comicità più esplicita. Spesso invece si ride per i particolari, ma la verità è che questo è un prodotto che colpisce proprio perché diverso. E che vola via. Consigliatissima.

 

COSA FUNZIONA: le ambientazioni e la protagonista, che da sola vale la serie

COSA NON FUNZIONA: seguirla in VO può essere arduo se si necessita di sottotitoli, la parlantina della protagonista e il ritmo sono spesso forsennati.