• Home
  • /
  • Cinema
  • /
  • La Fantastica Signora Maisel
  • /
  • The Marvelous Mrs. Maisel - stagione 2
La Fantastica Signora Maisel

The Marvelous Mrs. Maisel - stagione 2

La Fantastica Signora Maisel


2018 » SERIE | Commedia



23/04/2019 di Claudio Mariani
Non era facile confermare quanto di bello visto nella prima stagione. Quella ventata di novità, quella irresistibile e catartica totalità della protagonista, quelle ambientazioni da sogno. I pericoli di una ripetizione, di qualcosa di stantio, che spesso caratterizzano le seconde stagioni soprattutto del genere Comedy, erano dietro all’angolo.

Niente di più sbagliato!

La stagione decolla fin da subito, funziona talmente bene che ti verrebbe voglia di smorzare i toni -in parte decisamente entusiastici- dedicati alla prima stagione. Se nei primi 8 episodi la protagonista assoluta era stata lei, la signora Maisel, anche nella seconda resta la mattatrice, ma stavolta decollano anche i comprimari, e non sono affatto pochi. Un inizio di stagione lasciato alla madre, assolutamente devastante nella sua crisi di mezza età, che la porta a vivere a Parigi. Puntata di partenza spettacolare. E poi entra in gioco il padre, in quella che per lui sembra un discesa agli inferi, visto che succedono a ripetizione le cose che più lo destabilizzano: i cambiamenti. Fa morire dal ridere, come d’altronde l’agente Susie, interpretata da una bravissima Alex Borstein, che emana comicità da ogni poro. E poi, non da ultimo, l’aspetto più serio della serie, l’ex-marito Joel, credibile e pienamente a suo agio nella parte.

E’ la stagione che vede l’ascesa, la premessa a quello che probabilmente sarà un vero successo -forse trionfo- della neo-cabarettista. Le cose più belle in ogni caso sono legate alla lunga vacanza estiva dei Maisel in un assurdo villaggio vacanze riservato solo ad ebrei dell’upper class newyorkese. Il tutto condito da un eccesso di ironia che rende il “quadretto” sconvolgente.

Uno spasso, una delle poche stagioni indimenticabili di una serie contemporanea, da vedere quasi tutta d’un fiato.

Ora sarà difficile con la terza, ma a questo punto, un po’ di fiducia bisogna pure accordarla, no?

 

COSA FUNZIONA: oltre alla perfetta Rachel Brosnahan nella parte della protagonista, almeno 3 personaggi altrettanto divertenti interpretati da attori altrettanto bravi

 

COSA NON FUNZIONA: solo 10 episodi, ne avremmo voluti 100, 1.000



La Fantastica Signora Maisel Altri articoli