• Home
  • /
  • Cinema
  • /
  • Giovanni Veronesi
  • /
  • MANUALE D'AMORE
Giovanni Veronesi

MANUALE D'AMORE

Giovanni Veronesi


2005 » RECENSIONE | commedia
Con Carlo Verdone, Luciana Littizzetto, Silvio Muccino, Sergio Rubini, Margherita Buy, Jasmine Trinca, Rodolfo Corsato, Anita Caprioli, Sabrina Impacciatore

di Calogero Messina
Da un’idea di Vincenzo Cerami, Giovanni Veronesi - con la collaborazione del fedele Ugo Chiti - costruisce una divertente, romantica, malinconica, amara e spassosa ronde amorosa che colpisce per freschezza di linguaggio, azzeccato e convincente cast d’attori ed una regia così solare e fluida da farci appassionare ai capitoli del suo "Manuale d’amore". Quattro storie normali ed eccezionali allo stesso tempo che raccontano le stagioni di un sentimento d’amore: l’innamoramento, la crisi, il tradimento e l’abbandono. Un viaggio nell’angolo misterioso ed incomprensibile del cuore dove amori sbagliati, tragedie familiari, amori eterni o effimeri hanno la capacità di lasciare segni indelebili e cicatrici profonde. Un viaggio che racconta di noi: delle nostre ansie da primo appuntamento e primi baci (l’episodio di Silvio Cuccino e - graditissima sorpresa- Jasmine Trinca); delle nostre paure per un amore abitudinario e spento (il capitolo di Margherita Buy e Sergio Rubini... ancora insieme sul set fanno scintille!); della nostra rabbia e livore per i tradimenti del cuore (Luciana Littizzetto ne incarna sfumature e dolori con divertita partecipazione) ed infine delle nostre laceranti ferite per abbandoni che hanno travolto i nostri cuori (Carlo Verdone - qui nelle vesti di solo attore - è veramente strepitoso!). Così dopo il grande successo di "Che ne sarà di noi", Veronesi fa nuovamente centro dirigendo un film che rende omaggio alla grande commedia all’italiana di suo aggiungendo un tocco leggero, sospeso e dolcemente "malincomico" che ci commuove e diverte come tutti i sapori, umori ed esperienze genuine della nostra vita.

Giovanni Veronesi Altri articoli