Evasio Muraro

Evasio Muraro

Scontro tempo showcase 17 maggio


22/05/2013 - di Giuseppe Verrini
Showcase del nuovo avvincente lavoro del cantore degli "esodati"


La presentazione in prima assoluta di Scontro tempo,  il nuovo disco di Evasio  Muraro, uno dei più bravi cantautori italiani avviene in un luogo piuttosto  insolito, presso  Il Pellicano, una comunità di recupero e recentemente anche di Social Housing.

Chi lo conosce bene tuttavia sa che questo è perfettamente in linea con il suo impegno civile ed artistico come ben evidenziato dai suoi testi  di forte impegno sociale, di lotta  e di grande  attenzione alle persone con problemi  e  in difficoltà economiche, pensiamo ad esempio al tema degli esodati ,  molto attuale in questi  tempi difficili.

Il disco si presenta in una bella confezione digipack con un libro di un centinaio di pagine con foto, testi,  crediti  e che contiene anche Radar un racconto di Marco Denti, in pratica un viaggio attraverso i secoli ispirato alle canzoni di Evasio.

Il lavoro prodotto da Chris Eckman con Michele Anelli e lo stesso Evasio, è stato mixato  splendidamente allo Zuma Studio di Ljubljana ( Slovenia) dallo stesso Eckman, leader dei Walkabouts, che ha al suo attivo anche un’intensa attività di produttore ma che qui per la prima volta collabora con un musicista italiano.

Ma del disco, che vi anticipo essere decisamente un gran bel lavoro, avremo modo di parlarne in una prossima recensione .

Evasio si presenta  alla  chitarra acustica accompagnato alla chitarra elettrica da Fabio Cerbone, e da luogo  ad un delizioso set elettroacustico, presentando  6 brani dei  10 che fanno parte del nuovo lavoro davanti a giornalisti ed a un pubblico formato da persone che sono ospiti  o che lavorano in questa comunità di recupero dalle dipendenze.

C’è anche un breve intervento di Don Beppo ( Beppe Castelvecchio, autore anche del libro L’utopia possibile) fondatore ed anima di questa comunità,  che ci rammenta  il momento di incontro, di condivisione e di partecipazione alle problematiche affrontate in comunità e ci ricorda anche che siamo qui proprio perché “Evasio è dentro la comunità e la comunità è dentro Evasio”.

Evasio stesso afferma  che “… alla fine cerchi persone con le quali stai bene, con naturalezza …”

Tra le belle  melodie e i riff  chitarristici di Fabio, Evasio alterna  testi a volte introspettivi, a volte duri, ma anche dolci love songs, con particolare attenzione agli ultimi, “ …. per qualcuno la vita è fortuna , per qualcun altro solo un inferno …” 

Terminato lo showcase, si va tutti insieme a pranzo condividendo il cibo con tutti gli ospiti di questa accogliente  comunità, immersa nel verde a pochi chilometri dalla grande città.

E questo è sicuramente il modo migliore per ricordarci che la musica, oltre che vibrazioni e gioia, deve essere anche un grande momento di riflessione e partecipazione ai temi sociali e della vita quotidiana .  

 

Foto di Giuseppe Verrini

Evasio Muraro Altri articoli