Bread-and-Butter-flies<small></small>
Emergenti − Songwriting − folk, folk-rock, indie-folk

Moscaburro

Bread-and-Butter-flies

2013 - Autoprodotto/Audioglobe
25/02/2014 - di
Ecco un’altra band che si sta facendo strada da undici anni nel difficile scenario del rock folk: gli altoatesini Moscaburro, che nel settembre del 2011, dopo una partecipazione al  MEI di Faenza, registrano Bread-and-Butter-flies, il loro primo album, sintesi non tanto di un progetto discografico a tavolino, quanto dell’esperienza di una serie di concerti, nei quali la band ha potuto affinare le proprie armi interpretative, proponendo i pezzi che compongono l’album.

La dimensione live è la più congeniale al gruppo, che ha avuto modo di distinguersi nel corso di numerose manifestazioni dedicate alle band emergenti (fra cui  il premio Local come miglior band altoatesina al concorso Upload); così, anche il suono che emerge dai solchi del cd, dieci tracce composte in inglese, restituisce l’atmosfera di un concerto, in cui i pezzi si susseguono senza un discorso costruito, ma cercando di incrociare il gusto del proprio pubblico con suoni minimali e spontanei, un canto fresco e immediato, armonie vocali vagamente hippy, tocchi romantici di violini folk o glockenspiel e citazioni letterarie (come nella bella e joyciana Eveline).

La chitarra, a tratti con qualche citazione finger style, guida una serie di melodie delicate, e la voce esprime  testi introspettivi e incentrati su sentimenti profondi, quali il senso delle esperienze, l’apertura al mondo, l’amore; e sia il titolo del disco, sia quello del gruppo richiamano Through the Looking Glass and What Alice Found There di Lewis Carroll, con il suo mondo incantato, adolescenziale, anche se i riferimenti musicali spaziano da Jeff Buckley alla vena più intimista dei Mumford and Sons, fino a voci femminili come Björk o Emiliana Torrini, di cui spesso eseguono delle cover.

Un ascolto piacevole, che diventa più interessante quando, in October’s Rain, la costruzione del pezzo lascia presagire un uso più originale e rielaborato degli spunti artistici. Un percorso tracciato verso prove ancor più convincenti.

Track List

  • Ticket For Your Love
  • A Sonnet
  • Wandering (Lonely as a Cloud)
  • Scattered Traces
  • Juniper and Anice
  • Spinning Jenny
  • Eveline
  • Wien
  • October`s Rain
  • Scent