Il suono della vanitÁ<small></small>
− Italiana, Sperimentale

Morgan

Il suono della vanitÁ

2004 - MESCAL
22/06/2004 - di
Una bella coppia quella formata da Alex Infascelli e Marco Castoldi, il primo apprezzato giovane regista (“Almost blue”), il secondo chiacchierato artista pop. Alzi la mano chi non ha sentito il nome di Morgan riportato dai media per questioni distanti da quelle strettamente musicali: eppure, il prezzemolino che ha sposato la figlia di Dario Argento e abbracciato politicamente i deliri di Sgarbi, non disprezzando negli anni scorsi neppure la ribalta sanremese coi Bluevertigo, ha firmato un esordio solista (“Le canzoni dell’appartamento”, 2003) che ha convinto pubblico e critica aggiudicandosi il Premio Tenco e risultando persino tra gli artisti italiani più stakanovisti nel rapporto col palco.
Così quando Infascelli gli ha proposto l’opportunità di cimentarsi con la produzione di una colonna sonora per il film “Il siero della vanità” – uscito in Italia lo scorso aprile e che vede tra i protagonisti Valerio Mastrandrea, Margherita Buy e una rediviva Francesca Neri –, il trentaduenne Morgan ci si è buttato a capofitto senza forse nemmeno pensare ad una pubblicazione come quella che abbiamo oggi fra le mani: il risultato è da ascriversi tanto allo stesso Castoldi quanto alla Mescal, che ha iniettato una dose di coraggio nel progetto, cosa che ormai manca costantemente nel DNA di colossi quali la Sony (la casa discografica di Morgan, N.d.R.).
È corretto ritornare alle parole dello stesso Morgan che descrive questo lavoro come una sintesi della musica del film, e non una mera ripetizione delle atmosfere musicali delle singole scene. In breve, il progetto aspira a vivere e muovere i propri passi da sè, fin dall’originale storpiatura del titolo della pellicola, e alcuni buoni motivi potrebbero esserci. Su tutti la perla finale “Una storia d’amore e di vanità”, un inedito che richiama il mito di Eco e Narciso e nel quale Morgan passa dal piano Fender alla celesta in un’atmosfera che sa essere più orchestrale di quanto non lo siano la ventina di altri brani qui compresi.
Il resto del disco si divide fra strumentali attraversati da un piano dal suono virato al grave, intermezzi elaborati al computer – i Drones, da 1 a 4, che sembrano dividere l’album in “atti” – con appositi software per la composizione grafica del suono (programmi che permettono di tradurre in musica, o meglio in suoni, le immagini sottoposte al trattamento) e la ripresa/proposta di spezzoni del “parlato” della pellicola accompagnati musicalmente dal nostro e dai suoi synth.
Il gusto per l’utilizzo dei sintetizzatori rimanda in parte alle origini della musica con la quale Morgan si è formato (il pop elettronico in voga negli anni Ottanta). Dato che, in fatto di colonne sonore, la lista di compositori nostrani che hanno raccolto successo e riconoscimenti grazie ad un uso sapiente della “tecnologia” – soprattutto all’estero – è lunga, è legittimo che lo stesso Morgan aspiri a farne parte. Non è dato sapere se “Il suono della vanità” rimarrà un episodio sporadico nella sua discografia, ma al momento il primo tentativo risulta nel complesso convincente.
Va ricordato che la colonna sonora uscirà anche in una tiratura limitata e numerata, in versione super audio cd, con tanto di autografo dell’autore, inizialmente distribuita fra quegli artisti dai quali Morgan giudica di essere stato ispirato e a cui sente di dover qualcosa. Tutto sommato, un’altra originalità (del personaggio) – una Vanità o un sincero omaggio? – che sentiamo di non dover automaticamente stigmatizzare, ma di accettare, poiché dopo la copertura dei costi di produzione il rimanente incasso verrà devoluto in beneficenza.

Track List

  • PIRAMIDE|
  • TAXICOLOGIST|
  • DRONE 1 (UNA SIRINGA)|
  • TENTAZIONI D’AZZURRA|
  • DRONE 2 (SULLA SPIAGGIA)|
  • TEMA DI LUCIA|
  • MONOLOGO – PARLA L’ESPERTO|
  • NUOVE TENTAZIONI D’AZZURRA|
  • MITOMANIAC|
  • TOXICOLOGISM|
  • VALZER DEL CAMERINO|
  • DRONE 3 (L’INDAGINE)|
  • STAI CALMA|
  • TEMA DI LUCIA – I FALCIATORI|
  • RISVEGLIO A ROMA|
  • MAGO DANIEL SUITE – A TALK SHOW DIALOGUE|
  • PIZZA MANIAC + MANIAC DUB|
  • IL TRADIMENTO|
  • DRONE 4 (SOTTERANEON)|
  • PIRAMIDE (IL MAGO MUORE)|
  • UNA STORIA D’AMORE E DI VANITÁ

Morgan Altri articoli