Sirena<small></small>
Italiana − Canzone d`autore − folk, folk-rock, pop-rock

Leo Pari

Sirena

2013 - Gas Vintage Records
21/11/2013 - di
Leo Pari, 35 anni, romano, è un musicista molto attivo, che ha tenuto oltre 400 concerti negli ultimi anni, ha collaborato come autore e come musicista con molti artisti tra cui Simone Cristicchi, Roy Paci, Niccolò Fabi, Punkreas e nel 2010 ha fondato l’etichetta Gas Vintage Records, dove ha prodotto  il buon album d’esordio dei Discoverland, alias Roberto Angelini e Pier Cortese.

Sirena è il suo quarto album solista ed è anche il secondo capitolo della trilogia iniziata con Resina nel 2012, (da notare che curiosamente i due titoli dei lavori sono l’anagramma uno dell’altro).

Nell’album ci sono dieci nuove canzoni  tutte composte, arrangiate e prodotte dall’autore che proseguono la svolta verso il folk rock già intrapresa con Resina, e che ci consegnano un disco raffinato e intimista che ci parla di storie di amori, di tormenti, di sentimenti, con malinconia, con momenti autobiografici, romantici, e con uno sguardo disincantato ed ironico sulla vita e sulla realtà che ci circonda.

Leo Pari è un autore un po’ diverso dagli altri della scena romana. C’è infatti un’impronta folk-rock e cantautorale, vedi l’utilizzo anche di Lap steel e Pedal steel, nel disco suonate da Roberto Angelini, unita a venature pop di qualità, dove le chitarre, l’armonica e le slide si intrecciano delicatamente e dolcemente con sintetizzatori, tastiere e mellotron dal suono vintage.

In diversi brani si intravedono riferimenti a Ivan Graziani, Max Gazzè e anche Rino Gaetano, ma Leo Pari riesce sempre ad essere quasi sempre  originale e darci un suono personale e riconoscibile.   

L’inizio con  Piccolo sogno tra pop e canzone d’autore è molto buono, ma è con la successiva splendida  Cara Maria che il disco decolla con slide tra country, folk  e un suono vintage d’autore.

Tra i brani più  interessanti da segnalare la ballatona anni ‘70-‘80, con armonica, L’uomo di niente, C.U.O.R.E. ricerca dell’ amore, dolce, intensa ed epica con tastiere in evidenza, Se tu Sapessi innamorarti di me  acustica ballata  folk-rock e Boogie #12 un  folk-blues  che ci racconta di  amanti e sesso.

Assholo, ballata rock dove l’autore confessa che “..meglio una vita salutare che salutare la vita..” e la conclusiva Da tempo delicata, sognante canzone d’amore ”…voglio dividere il tempo con te perchè io è tutta la vita che aspetto ….” chiudono un gradevole disco.

Album interessante e maturo che conferma il buon livello compositivo sia nei testi che nella musica.

Forse sono solo canzonette, ma la sincerità, l’onestà e la bravura di Leo Pari ci piacciono.

Restiamo dunque in attesa del terzo capitolo: si accettano scommesse (altro anagramma?) sul titolo.

 

 

Track List

  • Piccolo sogno
  • Cara Maria
  • La sposa di cera
  • L’uomo niente
  • Ancora ancora
  • C.U.O.R.E.
  • Se tu sapessi innamorarti di me
  • Boogie #12
  • Assholo
  • Da tempo

Leo Pari Altri articoli