Pinguini Tattici Nucleari

Pinguini Tattici Nucleari

Cinquale (MS) / Arena della Versilia


13/08/2019 - di Laura Bianchi
" Quanti di voi sono venuti a un nostro concerto per la prima volta?...E quanti ci hanno già visti?"

Riccardo Zanotti, voce e front man della next big thing Pinguini Tattici Nucleari, interroga gli oltre tremila spettatori che affollano l`accogliente Arena della Versilia, vicino a Forte dei Marmi, per l`ultimo concerto della prima tranche estiva. che li ha portati in giro per tutta Italia.

Le mani alzate in risposta alla prima domanda parlano chiaro: il gruppo bergamasco si sta facendo strada con costanza e determinazione, grazie a un mix riuscitissimo di ironia, verità e bravura tecnica, oltre che a un pugno di buone canzoni, dalla sicura presa anche nella dimensione live. Così, più della metà del pubblico estivo, nuovo dell`esperienza dal vivo coi Pinguini, ha potuto conoscere anche la loro storia precedente alla pubblicazione del nuovo album, Fuori dall`hype, da cui peraltro la band attinge a piene mani, con una setlist dinamica e originale, che mescola brani recenti, come Lake Washington Boulevard, ispirata alla vita di Kurt Cobain e che dal vivo rende molto bene, ad altri del passato, come la sempre attuale Cancelleria, dai virtuosistici inserti prog, che fanno chiaramente capire le ascendenze musicali del gruppo.

La versatilità degli elementi sul palco permette loro di giocare con grande scioltezza fra di loro, scambiandosi strumenti e ruoli (come il tastierista Elio Biffi, che sfodera una gran voce su La strategia della tenzone), e stupendo il pubblico con alcune citazioni inconsuete e stranianti (come Completamente dei Thegiornalisti), oltre che con accenni di brani rock, fra cui Whole Lotta Love dei Led Zeppelin.

E, se Zanotti risente di un leggero calo di voce, causato da un tour de force notevole negli ultimi giorni, tuttavia non si risparmia nel coinvolgere il pubblico, meno esperto dei riti live del gruppo, quindi meno lanciato nel pogo, ma ugualmente partecipe nel cantare in coro parti dei brani, dall`iniziale, iconica Tetris alla conclusiva Irene, passando per l`esplosione di salti in Gioventù Brucata, sbilenco e sarcastico inno generazionale, anche se molte generazioni sono presenti sotto il palco, dai preadolescenti fino ai loro genitori e nonni.

Un paio d`ore di divertimento mai banale o superficiale, in cui la band dà prova di un crescente affiatamento e di una presenza scenica sicura.


SETLIST

Tetris

Nonono

Le Gentil

La strategia della tenzone (Elio Biffi voce)

Lake Washington Boulevard

Fuori dall`hype

Sashimi

Gioventù brucata

Verdura

Antartide

Cancelleria (snippet "Completamente")

Bagatelle

Freddie

BIS

Sciare

Irene

 

Pinguini Tattici Nucleari Altri articoli