Note per sognare EP<small></small>
World − Folk − Rock

I Luf

Note per sognare EP

2011 - Senzacca / Soffia nel vento
16/06/2011 - di
Un piccolo disco, una piccola spesa (quasi simbolica) per un EP di sole sei canzoni che ne valgono almeno il doppio; una piccola somma per dare un minimo apporto a un progetto dal grande cuore e dal grande proponimento e portarsi a casa un lavoro prezioso, un dischetto terapeutico e rallegrante dove la musica è cosa viva e irradiante colore guizzante. Leggendo queste righe forse qualcuno rimuginerà: “Ah, i Luf!! se parla di loro il Claudio è un partigiano…”, ebbene sì, sono partigiano; ma come si può non schierarsi al fianco dei lupacchiotti della Val Camonica? Sincerità & onestà, altruismo & solidarietà sono i sentimenti che caratterizzano il loro percorso, la loro musica e le loro canzoni sanno comunicare & sanno coinvolgere con piacevolezza e senza presuntuosa pedanteria. Canzoni che sanno entusiasmarci e far ballare l’anima, ma anche riflettere e pensare; suoni che attingono dalle radici, un folk ruspante e popolare, dinamico & vitaminico.

La loro è una discografia arguta e brillante, emanante un’energia impagabilmente prodigiosa; pochi mesi fa i LUF hanno editato lo splendido Live & Luf una lussuosa confezione con un cd e un dvd live e un libro di 120 pagine in formato LP colmo di aneddoti e fotografie, consiglatissimi poi gli ottimi Flel, Paradis Del Diaol e Bala E Fa Balà. Ma veniamo a noi e occupiamoci di Note Per Sognare: tornando al preambolo enunciamo subito che si tratta di un disco benefico, tutti i proventi andranno al progetto “senzacca” che si occupa dell’inserimento di ragazzi disabili in ambiti ricreativi, sportivi, culturali ed espressivi e che vede coinvolti gruppi di lavoro territoriali del bergamasco, inoltre a questo disco prendono parte cori di alunni di scuole elementari e medie e il gruppo cooperativo de la Voce dei Tamburi di Bergamo.

Si parte con Giallo E’ Il Colore Del Sole: canzone radiosa, incoraggiante e rilucente, il ritmo di percussioni e tamburi gioca con fisarmonica e il violino, nonno Dario Canossi si alterna con voci femminili e i piedi si agitano pronti a danzare “suona con il tuo tamburo, suona con le tue mani… la voce dei tamburi e il ritmo gira attorno… libera il tuo sorriso, colora la tua vita, cancella tutto il grigio con la punta delle dita… giallo è il colore del sole, ma rosso è il colore del cuore / azzurro è il colore del mare ma rosso è il colore del cuore / segui il ritmo del cuore, suona e non ti fermare / Segui il ritmo del cuore, imparerai a sognare…imparerai a volare / essere in tanti è bello, come fiori sopra un prato, colori sempre diversi, come i ritmi che ho imparato / giallo è il colore del sole…..” La bella Africa la conosciamo già, proviene da Flel, ma qui è affrontata in una versione leggermente differente con l’inserimento del giovanissimi cori studenteschi; l’allegra Specchio Lente è una canzoncina piacevole, poco più che una filastrocca indirizzata a un’amicizia senza colore, a un affetto che è un salvagente “…se la perdi non hai più niente…” Crescerò Con Te è un’altra perla, la rintracciamo in Paradis Del Diaol, ma è stata reincisa per l’occasione mentre Le Ombre Degli Amici celebra il valore indissociabile dell’amicizia ed è tratta da Bala E Fa Balà per annodarla con il tema conduttore del progetto. Attenti Al Gufo è un’altra filastrocca divertente, un allegro e spumeggiante scioglilingua da cantare, [saltellando&sorridendo], tutti in coro: grandi & piccoli, chi bevendo una tazza di buon rosso chi gazzosa…

Sentimenti di una purezza cristallina, chitarre & fisarmoniche, flauti & violino, atmosfere popolari condivise & partecipate, ci suggeriscono che abbiamo un altro titolo da appuntare sul taccuino degli acquisti; ne vale la pena (e faremo una cosa buona & giusta).

Track List

  • Giallo √® il colore del sole
  • Africa
  • Specchio lente
  • Crescer√≤ con te
  • Le ombre degli amici
  • Attenti al gufo

I Luf Altri articoli