Golconda

special

Golconda Il video di Caronte in anteprima

27/12/2021 di Ambrosia J. S. Imbornone

#Golconda #Emergenti#Songwriting #trap

Una canzone eclettica e ironica, tra swing, cantautorato, pop e hip-hop, che racconta di un Caronte stanco del solito caravanserraglio di cattivi banalissimi e frustrati, un video che lo vede svenire a una festa vacua, cupa e superficiale. I dannati festeggiano, ma...
Oggi vi presentiamo il nuovo video del cantautore Golconda, dedicato al suo brano Caronte, con cui è aggiudicato la vittoria nazionale (e per la regione Toscana) nella categoria Dante Rock del concorso Arezzo Wave 2021; il concorso è stato ideato e promosso dalla Fondazione Arezzo Wave Italia in occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri.

Il brano è stato prodotto da Lorenzo Pellegrini (/handlogic) e presenta una metrica hip hop e un’ironia che possono rammentare Caparezza (per i giochi di parole con riferimenti letterari) o Cristicchi; a quest’ultimo potrebbe rimandare anche vagamente il timbro, ma, con la sua voce chiara, simpatica e cordiale, rievoca nella memoria ancora di più lo stile di un Daniele Silvestri, tra tastiere divertite, ritornello accattivante e archi sintetici.

Questa canzone eclettica (Golconda ha definito il genere “trapswing”) ha come protagonista un Caronte ormai stanco del suo lavoro, che lo porta a contatto con personaggi equivoci e viscidi, come il politico pronto vanamente a corromperlo (senza sapere che nell’aldilà le sue promesse non servono a niente), o come uno stuolo di persone che, dietro le apparenze rispettabili, nascondono “anime prave”, come le definiva già il terribile “Caron dimonio” dantesco. Il male appare qui piuttosto banale al personaggio infernale e i dannati stessi in fondo gli sembrano solo un gruppo di frustrati. Ecco come viene presentato il video del pezzo:

Caronte è con i suoi dannati a una festa esclusiva dalle tinte un po’ dark, lui si annoia, mentre i dannati sembrano a loro agio nella loro umana ipocrisia.

Durante la festa c’è una premiazione, ma a Caronte, vecchio e cinico, non importa niente: decide di berci su… Forse un po’ troppo, perché quando inaspettatamente viene premiato con un remo d’oro, cade a terra. 

I dannati impazziscono di gioia pensando che il loro traghettatore sia morto, ma per loro sfortuna non è così.

Nel video infatti il protagonista assiste pigramente a questa festa-cerimonia, che, immersa in un contesto asfittico e cupo, appare elegante, vacua e vagamente tetra; essa culmina in una premiazione, ma il premiato appunto si ritrova a terra sfinito e svenuto. I dannati allora festeggiano e irridono al temibile traghettatore, ma non sanno che è solo pronto a cedere il suo scettro…pardon, remo.

Buona visione e buon ascolto!




Biografia

Golconda è un cantautore fiorentino di ventisette anni appena trasferitosi a Roma. A un gusto prettamente cantautorale accosta l’energia e il ritmo dell’hip-hop, uscendo da una logica rigidamente di genere, per esplorare le possibilità del sound contemporaneo. 

Attraverso la sua musica racconta storie di personaggi improbabili che custodiscono "gocce di lucentezza”, viaggi surreali tra mondi oscuri che vorrebbe illuminare. 

Un tentativo di abbracciare il vuoto, imparare a non volergli male e provare a renderlo generativo.

Golconda ha pubblicato il suo singolo d'esordio, Il mondo di Ambra, nell'estate 2020; il suo secondo singolo, Non è una canzone, è uscito a ottobre dello stesso anno.

Entrambi i brani sono stati pubblicati da Piuma Dischi, l’etichetta di Cara Calma, Malvax e Jurijgami, tra gli altri. 

Credits di Caronte

Video

Scritto e diretto da Erika Errante
Con Mirco Sassoli, Ferdinando Ferrini, Flora Torrigiani
Aiuto regia / colorist: Pierfrancesco Del Seppia
Fotografia / editing / costumi: Erika Errante
Prodotto da: Erika Errante, Francesco Turco

Extra:
Martina Bartolozzi, Virginia Taiti, Rodolfo Leuzzi, Anna Bindi, Caterina Goggioli, Elena Cecchi Aglietti, Eva Mecacci, Primerose Nistri, Francesco Bigozzi, Agnese Matera, Lorenzo Pellegrini, Livia Crisà, Teresa Randazzo, Eleonora Boninsegni, Angelo Narducci, Ginevra Nardoni, Emanuel Maximiliano Zaniol, Eugenio Berni.

Brano

Composto e suonato da Golconda (Francesco Turco)
Produzione: Lorenzo Pellegrini (/handlogic)
Basso: Alessandro Cianferoni
Mixata e masterizzata da Francesco Felcini
Copertina e progetto grafico di Vieri Cervelli Montel

Link:

https://www.facebook.com/golcondaufficiale
https://open.spotify.com/artist/2H83VfFbW6yyudezgwtRfK
https://www.instagram.com/golconda.official/
https://www.promorama.it/