Solo al sole<small></small>
Emergenti • Songwriting • pop d`autore

L`albero Solo al sole

2020 - Santeria Records / Audioglobe

30/12/2020 di Barbara Bottoli

#L`albero#Emergenti#Songwriting

In realtà presentare il cantautore e il suo nuovo album sembrano indissolubili, creando un'immagine che si rifette per l'intera durata delle tracce, ricca di significati e idee: L'albero Solo al sole, rappresenta l'idea di fermezza, protezione, meditazione, rassicurazione e naturalezza. Al secolo Andrea Mastropietro, dopo centinaia di live come voce e chitarrista dei The Vickers, L'Albero sembra uscito dal passato in un ritorno di mode, consuetudinario, facendo del retrò la novità: lo propone nelle parole, nelle espressioni e nei suoni, ripresentando Dalida come simbolo di sensualità e amore triste nel chiarissimo riferimento “ciao amore ciao” o Vengo a prenderti che riporta la mente a brani portanti della musica d'autore italiana.

   L'Albero attualizza, reinventa, mescolando generi e riferimenti, e, probabilmente l'intro alla prima traccia vale l'intero progetto che è sempre accompagnato da una voce soffusa che amplifica l'intimità dei pensieri de L'Albero. “Le canzoni servono per viaggiare, non per piantare radici. C'è stato un momento in cui la musica italiana era un razzo, una navicella lanciata in alto” dichiara il cantautore perchè “tra restare dove si è e farsi un giro nello spazio, sarebbe sempre preferibile la seconda opzione; ed è così che L’Albero ci lancia nella fulgida costellazione della musica italiana fino ad atterrare sul suo personalissimo pianeta”. Solo al sole diventa un omaggio alla musica italiana, quella della formazione e della memoria, quella che, ancora oggi, ci fa cantare, stringendoci d'emozione e ci regala un senso di appartenenza che nessuno può toccarci, nonostante le polemiche sull'orizzonte commerciale che, spesso, ben poco hanno a che vedere col sentimento che smuove le composizioni: qui c'è la confidenza interiore che viene condivisa, un bisogno di collegarsi e sfiorarsi l'emotività. Anche nel video di Solo al sole non si impone la figura dell'uomo, ma il volgere le spalle sembra un voler esporre la totale fiducia verso l'ascoltatore, ponendo l'attenzione verso il cielo, l'immenso ed i suoni, oltre che al già citato passato. Forse la scelta di inserire undici tracce potrebbe essere discutibile, ma dopotutto potrebbero essere la strada verso un nuovo genere di ritorno.

Track List

  • Solo al sole
  • Dalida
  • Cenere
  • Quando viene sera
  • Oh mia diletta!
  • Noia e illuminazione
  • Volo 573
  • Vengo a prenderti
  • Tutto ok
  • Il mattino ha l’oro in bocca
  • Parlami di te