In testa alle classifiche<small></small>
Italiana − Canzone d`autore

Carlo Mercadante

In testa alle classifiche

2018 - Isola Tobia Label
10/10/2018 - di
La Sicilia ha una lunga tradizione cantautorale, che si esprime con molteplici sfaccettature e venature musicali, dall`indie al folk, dal pop alla poesia in musica. Carlo Mercadante, nato nel 1973 a Milazzo, affronta però, nel suo nuovo lavoro In testa alle classifiche, un percorso originale e autonomo. Fin dalla copertina, con la scadenza impressa sulla fronte (come dichiara nella title track, sarcastico rap sulle ossessioni pubbliche e private di un artista, che, pur di arrivare in testa alle classifiche, si presta a qualunque compromesso), Mercadante imposta un discorso chiaro e forte col proprio ascoltatore.

Sorretti da un tessuto musicale ben definito, con chitarre rock in bella vista e spesso introdotti da un parlato che ricalca i luoghi comuni riguardanti il mondo della musica commerciale attuale, i brani reinterpretano un`eredità impegnativa, quella di Gaber, attualizzandola e centrando l`obiettivo di fare riflettere divertendo l`ascoltatore. Dinghidi danghidi dunghi danghi down, ad esempio, è ben più di un divertissement e di una filastrocca, ma presenta in modo disincantato la situazione di un artista che cerca di sfondare; Gli amanti di Galway esplora il territorio della canzone d`amore su richiesta (eterna tematica acchiappa- ascolti); o infine, in Attitude, risponde in modo comicamente confuso alla domanda di Caparezza Ma almeno sai cos`è l`attitude?

Discografici, uffici stampa, pubblico, amici consigliano nel disco a Mercadante di ricorrere a generi diversi, a proporsi in modo accattivante o impegnato (ma intanto, in Quid est veritas?, prende di petto la controversa vicenda della morte di Attilio Manca, presunta vittima di mafia), a affrontare cover dall`esito sorprendente, come Ma che sarà di Edoardo Bennato, trasformata in un rock tiratissimo, oppure il folk di Vitti na crozza.

Eppure, nella traccia fantasma, Mercadante svela le proprie carte, abbandona la maschera, e, dopo dieci brani in cui ha comunque dimostrato la propria versatilità, si lascia andare a suoni intimi e profondi, che rivelano un`ulteriore sfaccettatura della sua personalità. Da ascoltare, e da non dimenticare, nel grande frullatore della musica italiana.

Track List

  • 1 In testa alle classifiche
  • 2 60 secondi
  • 3 Gli amanti di Galway
  • 4 Ma che sarĂ 
  • 5 Quid est veritas
  • 6 Vitti na crozza
  • 7 Sono come nessuno
  • 8 Dinghidi danghidi dunghi danghi down
  • 9 Non bisogna credere al cantante
  • 10 Attitude