Quarantena<small></small>
Emergenti • Songwriting • pop

Buva Quarantena

2020 - Autoprodotto

12/06/2020 di Barbara Bottoli

#Buva#Emergenti#Songwriting #percussioni #brasil #sudamericano #anni 70

L'esordio di Buva già dal titolo Quarantena rimanda a dei pensieri contrastanti, infatti se il termine è entrato di gran voga negli ultimi mesi, anche con un certo timore, sembra essere stato scelto in tempi non sospetti, rimandando all'isolamento compositivo che il cantautore pugliese ha vissuto per la nascita di questo lavoro autoprodotto; scelta particolare visto che nella biografia artistica rientrano la Targa Calabrese al Premio Bindi nel 2017 che ha permesso di firmare un contratto come autore con Warner Chappell e nel 2018 la menzione speciale a Musica contro le mafie, oltre ad essere tra gli autori di Ercole di Ermal Meta. Sono veramente forti le influenze di Battisti e la sovrapposizione con Meta che tendono a nascondere la personalità che esce in brani con tematiche più sociali, come Sud e Libera, nei quali Buva riesce a catturare l'attenzione ed essere incisivo. Quarantena si divide, appunto, in brani d'amore (radiofonici) e testi che sembrano addirittura più maturi, creando un progetto piacevole, che arriva come un passaggio di persone che nella loro quotidianità si raccontano, anche avvicinandoci con eleganza. Tante sonorità diverse dai funky sudamericane ai malinconici anni 70, dal folk fino al sound brasiliano di Amore brasileiro che è un po’ difficile contestualizzare in Quarantena, ma i forti riferimenti autobiografici potrebbero dare una spiegazione a questo brano. Interessante la scrittura di Buva ricca di metafore ricercate e semplici, al contempo, che riesce a mantenere il grado di emotività richiesto da questo lavoro che vede la presenza di musicisti come Piero Monterisi, batterista di fama nazionale che collabora con artisti come Daniele Silvestri, Pfm, Gazzè e Barbarossa, e Jose Ramon Caraballo Armas, percussionista e trombettista cubano da anni al fianco di Silvestri.

   Tre brani sono da segnalare all’interno di Quarantena e che, speriamo, siano la scelta futura del cantautore che dimostra di saper raccontare altro, oltre i sentimenti, con uno sguardo sensibile e presente, infatti in Le faremo sapere racconta la sfida tra curriculum e ricerca di lavoro, rendendo il momento una discesa verso sfiducia in una “ Repubblica Italiana fondata sul lavoro / perché credo nella Repubblica Italiana e nella sua democrazia / perché credo nella Repubblica Italiana e nella dignità dell’uomo”; in Libera, dedicata alle vittime di mafia, è chiaro riferimento all’associazione di Don Ciotti, brano scritto da un cantautore che consapevole del territorio che lo circonda richiede legalità, giustizia e la necessità di continuare a sognare per cambiare. Libera è rappresentata da una nave che, nonostante tutto, viaggia tra i pericoli, trasportando vite e desideri, è un brano commuovente che andrebbe valorizzato il più possibile, e che si ricollega a Sud che ha avuto una menzione a Musica contro le Mafie del 2018, rimarcando il concetto di mare come libertà, ricchezza e apertura, ma anche pericolo; un testo rafforzato da cori afro e percussioni dedicato alla parte meridionale di tutto il mondo, ricca di dignità, umanità e di una solidarietà che impedisce agli altri di affondare. Buva, sembra, esponga le sue molteplici possibilità creative, trasformando Quarantena in una raccolta di esperienze che non sembrano accomunate dal tempo, apparendo più come un processo di crescita, rimandando al futuro una scelta netta di stile personale che, ci auguriamo, segua la via dei tre brani citati che saranno tra quelli da ascoltare e riascoltare.

Track List

  • Le faremo sapere
  • Insieme
  • Un bellissimo giorno
  • L`amore è nei particolari
  • Sud
  • Amore brasileiro
  • Libera
  • Musa come sei
  • Anacronismo
  • A prima vista