GEMELLAGGIO TRA IL “SANREMO MUSIC AWARDS” E LA CINA CON ITALIAINNOVA E RIVERTREE

GEMELLAGGIO TRA IL “SANREMO MUSIC AWARDS” E LA CINA CON ITALIAINNOVA E RIVERTREE


28/02/2018 - News di Insonnia Report

Nell’ambito dei tre giorni d’incontri e scambi culturali tra la Cina e l’Italia c’è spazio anche per la musica: Il Sanremo Music Awards porta tre dei suoi Artisti per esibirsi al Palabaldinelli di Osimo per un gemellaggio tra le culture, scambio culturale attraverso la musica un appuntamento a breve con Hong Kong.

I tre campioni che rappresenteranno l’Italia e il Sanremo Music Awards sono: Sara Scognamiglio, già vincitrice, nel 2015 della prestigiosa Kermesse e vincitrice in Russia all’Humor Festival, Giuseppe D’Amati vincitrore del “Premio Autore”, sempre nel Sanremo Music Awards 2018 e Cristian Macrì, vincitore nel 2017 del Laboratorio del Sanremo Music Awards. Tutti sono in uscita con dei lavori discografici e pronti a seguire la manifestazione che girerà l’Italia e il mondo, compresa la tappa che si farà a Hong Kong.

Una terna di Artisti che insieme a quelli provenienti dalla Cina alieteranno l’atmosfera al Palabaldinelli di Osimo il prossimo 2.Marzo.

Francesco Hu il giovane imprenditore cinese artefice del gemellaggio parla così: “Vivo in Italia da 30 anni, le Marche mi piacciono molto, la qualità del vivere… le possibilità di business… Di questa regione dico che è un territorio oro”. Francesco Hu è un giovane imprenditore cinese e conosce bene quelli che sono gli obiettivi lanciati, appena lo scorso anno, dal governo della Repubblica popolare cinese, in altre parole “sviluppare cultura e il business”. “Per questo – aggiunge Hu – collaboro volentieri a un progetto che nel cuore delle Marche intende aprire occasioni di incontro tra gli operatori economici del vostro territorio e gli investitori, importatori e imprenditori del mio paese”.

L’imprenditore del gruppo cinese Rivertree ha raccontato la sua esperienza in occasione della presentazione di “3 days. Italia – Cina”, la manifestazione organizzata dall’Associazione ItaliaInnova che dal 1 al 3 marzo porterà nel cuore del distretto del tessile abbigliamento 120 operatori cinesi del mondo delle istituzioni, della cultura e dell’impresa. Cuore della tre giorni sarà Villa Centofinestre di Filottrano, con un grande evento anche al Pala Baldinelli di Osimo il 2 marzo, e il coinvolgimento dell’Istituto Alberghiero Einstein – Nebbia di Loreto che proprio qui organizzerà una delle due cene di gala (l’altro, il 3 marzo a Filottrano, sarà a cura della Sartoria Luca Paolorossi) e che accoglierà nelle sue aule per 10 mesi circa 50 studenti cinesi desiderosi di conoscere la cultura enogastronomica della nostra regione.

ItaliaInnova è una giovane associazione con sede a Montelupone (Macerata), che unisce imprenditori marchigiani di diversi settori produttivi, dall’arredamento dal fashion, dal food alla meccanica. I soci sono una ventina ma il progetto è esteso e nel suo primo evento pubblico fornisce un’occasione d’oro a una vasta fetta di operatori economici marchigiani che del “made in Italy” hanno fatto una bandiera, come pure a tanti soggetti pubblici e privati impegnati nello sviluppo turistico del territorio.

“Abbiamo cercato una via pragmatica e operativa per approcciare i mercati internazionali che interessano non solo noi imprenditori marchigiani, ma tutto il territorio nazionale – ha spiegato il presidente dell’Associazione, Paolo Pistola, di Nuova Arte Legno – Il nostro obiettivo è di creare opportunità concrete e verificabili per i nostri operatori economici, tutti uniti dalla volontà di far conoscere e diffondere le nostre eccellenzeù”.

«Non abbiamo voluto organizzare un evento fieristico, ma un incontro tra culture per creare relazioni durevoli tra gruppi di operatori economici», ha aggiunto il marketing manager Francesca Virgili. “La fisionomia dell’evento è nata dalla fusione di due esigenze: da un lato c’è il nostro desiderio di raccontare il nostro modo di fare Made in Italy, l’artigianalità, l’arte e la storia che ci circondano, dall’altro c’è il desiderio degli operatori cinesi di capire chi siamo e di presentarsi con i loro riti, come nel caso della cerimonia del tè”.

Collaborano all’evento Rivertree dalla Cina, il Comune di Filottrano, la Bcc di Filottrano, Confartigianato Ancona, Pesaro e Urbino, I prodotti nobili marchigiani e Italiani, Nicola Convertino Management e il Sanremo Music Awards.