Punkreas

Punkreas

Milano / Alcatraz


25/01/2020 - di Gianluca Crugnola
Alla nostra età devi essere sposato, con due figli, laureato, per essere rispettato da questa società. Avere un conto in banca, un mutuo da pagare per un monolocale dove poterti impiccare quando ti vedrai nei debiti affogare e non potrai scappare.. E alla nostra età invece noi suoniamo Punk ..” Queste strofe urlate da Seby (voce e chitarra dei vicentini Derozer) al pubblico dell’Alcatraz sintetizzano i sentimenti striscianti tra i presenti, la colonna sonora che percorre il tuffo nella nostra adolescenza organizzato dai Punkreas per festeggiare i 30 anni d’attività.

XXX The Best Show è il concerto-evento speciale che la band Ska-Punk nata a San Lorenzo di Parabiago ha preparato per tutti noi, per chi ha assaporato, sudato gli anni ’90, cantando, pogando i pezzi più famosi del panorama Punk italiano e oggi con grande nostalgia ripercorre quel periodo senza rimpianti ma la voglia per una notte di saltare, urlare insieme a questi ragazzacci, compagni di viaggio di una vita spesa tra feste e festival e centri sociali. Angelo “Cippa" alla voce, Paolo “Noyse" chitarra, Andrea “Endriù" chitarra, Gabriele “Paletta" basso e Paolo “Gagno" batteria e una doverosa menzione che meritano anche gli ex componenti Claudio “Mastino" batteria e Fabrizio “Flaco" chitarra.

I Punkreas, 11 album in studio alle spalle, dividono lo show in due momenti musicali distinti, due scenografie differenti per raccontare prima il decennio nineties (Paranoia Domestica, i primi lavori e successi, Paranoia e Potere – Elettrodomestico) in seguito il nuovo millennio (Pelle Ruvida raccontato dai dischi post 2000, Pelle-Falso-Quello che sei-Futuro Imperfetto-Noblesse Oblige-Il Lato Ruvido-Inequilibrio Instabile) il tutto condito da tanti graditissimi Special-Guest, I Ministri, Modena City Ramblers, Seby dei Derozer, Rezophonic, Eva Poles (voce dei Prozac+) Auroro Borealo, Olly Riva e con una defezione dell’ultim’ora, Ò Zulú dei 99 Posse.

Lo spettacolo prende forma introdotto dal set del trio milanese, Il Corpo Docenti, che presenta in anteprima l’album, Povere Bestie. I Punkreas prendono la scena e scatenano il pogo leggermente in ritardo rispetto all’orario prefissato, è la loro festa e se la vogliono prendere con calma. L’esibizione si apre suonata violentemente dal gruppo e cantata a squarciagola dalla folla che si lancia in divertenti stage diving con l’orologio biologico che corre tornando indietro di venti, venticinque anni, salti e balli come coreografia di una setlist che ripercorre 30 anni attraverso 30 canzoni proposte davanti a circa 3000 paganti, una bolgia che sentenzia il trionfo Punk-Rock certificato da occhi lucidi e T shirt bagnate. I duetti amplificano l’effetto amarcord proponendo pezzi che hanno segnato la gioventù di tanti in sala, Acido Acida dei Prozac+ cantata dalla regina del Punk nostrano, Eva Poles, Alla Nostra Età vero e proprio inno dei Derozer e la doppietta accompagnata da voce e violino dei Modena City Ramblers, Acà Toro e Modena-Milano.

I Punkreas fedeli alle loro origini combattenti attaccano e affondano le mani nelle loro canzoni più socialmente impegnate, parlano di pace, antifascismo tra applausi e cori dal parterre, disgusto totale per questa società, oggi come ieri, la carrellata arriva alla conclusione con l’iconica Canapa dopo 2 ore e mezza di grande intensità e pathos; tanti auguri fratelli Punkreas, la vostra passione è la nostra gioia, la vostra militanza la nostra resistenza e questa raccolta emozionale ora posso dirlo, “l’ho coltivata io"

 
Setlist:

Orologio – Falsi Preoccupati – Ultima Notte – Mercato del Niente – Vulcani – Chiromanti – Tutti in Pista – Disgusto Totale – Gufo (Ketty Passa) – Ci Vuole Un Fiore (Rezophonic) – Acido Acida (Eva Poles) – Il Vicino – Alla Nostra Età (Seby) – Occhi Puntati (Seby) – Sono Vivo – Voglio Armarmi – Bastardi – Salta – Sotto Esame – In Fuga (Auroro Borealo) – WTO – Toda La Noche – Diritto Al Tetto (I Ministri) – Sosta (I Ministri) - U- Soli – Polenta & Kebab – Modena-Milano (Modena City Ramblers) – Acà Toro (Modena City Ramblers) – Canapa

 

Punkreas Altri articoli