• Home
  • /
  • Libri
  • /
  • Joyce Carol Oates
  • /
  • Il collezionista di bambole
Joyce Carol Oates

Il collezionista di bambole

Joyce Carol Oates


Il Saggiatore, 2018

di Corrado Ori Tanzi
Spaventati o affascinati nel leggere i racconti neri della più completa scrittrice americana vivente? Meglio correggere la proposizione avversativa in congiunzione e dichiararsi a disagio e nel contempo attratti, stregati e conquistati dalla forza narrativa di Joyce Carol Oatesche, con Il collezionista di bambole, ci entra nella mente ancor più potentemente di quanto ha già fatto coi romanzi (Una famiglia americana su tutti), i saggi e i meravigliosi affreschi della vita americana contemporanea incastonati nelle vite (al plurale) di Marilyn Monroe o nell’incidente che capitò al senatore Ted Kennedy sulla sua Toyota lanciata a gran velocità nel Maine.

Qui ci attendono sei racconti. Sei sfumature del gotico in letteratura, sei diverse declinazioni della violenza e del male sulla Terra (ma soprattutto nella sua terra), sei pedine di un puzzle che, se incastrate, ci danno il quadro di un’unità degenerativa che ha ormai fagocitato il genere umano. Basterebbe il primo testo, il racconto che dà il titolo alla raccolta. Un bambino che cresce dissociato per via della morte della sua amata cuginetta e che persegue la sua schizofrenia rubandone la bambola per sentirla sempre vicina a sé e, con l’età, rubando altre bambole fino al momento dell’apparizione dell’orrore.

Ci attende poi l’odio razziale, la violenza tra i giovani, la creazione di una trama omicida messa in atto da un libraio nei confronti di un collega per cui prova invidia, l’incubo di una donna che ha il dubbio sempre più concreto che il marito stia attentando alla sua vita e il finale appuntamento con il male, un autentico masterpiece intitolato Grande Madre in cui il piacevole e familiare della tranquillizzante facciata viene inglobato nell’abominio di ciò che cresce e si rivela all’interno. Non è un film di David Lynch è qualcosa di meglio.

Inchiodatevi sulla sedia se lo aprite e vi viene l’idea di leggerlo.

 

Joyce Carol Oates, Il collezionista di bambole, Il Saggiatore, 272 pagg., 22 euro

Corrado Ori Tanzi – https://8thofmay.wordpress.com