• Home
  • /
  • Libri
  • /
  • John Irving
  • /
  • Viale dei misteri
John Irving

Viale dei misteri

John Irving


Rizzoli, 2018

di Corrado Ori Tanzi
Juan Diego è uno scrittore, ha superato la boa dei cinquanta e le medicine che assume per calmare il cuore lo agitano di notte. Durante un viaggio in aereo per le Filippine, in virtù di una promessa fatta a un hippy in fin di vita qualche anno prima, arrivato in Messico per evitare di essere cooptato per il Vietnam, decide di sospendere la cura. Cade così in un sonno in cui ricorda la sua infanzia, quando viveva in Messico in una discarica leggendo libri, acculturandosi in modo del tutto autodidatta e passando il tempo con Lupe, sua sorella, provvista del potere, davvero inusitato, di leggere i pensieri della gente. Sogna i gesuiti di Oaxaca, sogna la statua di Nostra Signora di Guadalupe (adorata dai sudamericani che accusano i cattolici di averla declassata in favore della Beata Vergine) e sogna pure un portentoso incidente tra sua madre e la Madonna. Entra ed esce continuamente dal sogno in una completa disintegrazione tra il passato e il presente che regala al lettore una trama sensazionale, piena di voli pindarici, divertente e commovente.

Con Viale dei Misteri, il nuovo romanzo, John Irving ribadisce che, come scrisse il Times, senza lui “è impossibile immaginare il grande romanzo americano”. Quello che si nutre di un’immaginifica realtà descritta con il più sciolto linguaggio. C’è chi lo considera il Dickens americano, chi si spinge oltre attribuendogli quella comparazione in relazione al pianeta intero. Sta di fatto che siamo di fronte a un autore che, libro dopo libro, ci insegna come vivere il dramma con la leggerezza del fatalismo, senza togliere o aggiungere nulla alla sofferenza.

In queste oltre seicento pagine incontriamo situazioni funamboliche e inverosimili a sostegno di personaggi indimenticabili. E noi, dopo cinquant’anni dall’esordio come romanziere, ne rimaniamo ancora incantati.

John Irving, Viale dei Misteri, Rizzoli, 624 pagg., 22 euro

Corrado Ori Tanzi – https://8thofmay.wordpress.com