Marco Carniti

drammatico

Marco Carniti SLEEPING AROUND (DI LETTO IN LETTO)


2007 » RECENSIONE | drammatico
Con Anna Galiena, Dario Grandinetti, Danilo Nogrelli, Marco Foschi, Francesca Faiella, Jun Ichikawa, Carmen Giardina, Lorenzo De Angelis, Jamil Hammoudi

di Arianna Marsico
Esordio alla regia cinematografica per Marco Carnitti, con un film certamente molto ambizioso ma che alla fine lascia a bocca asciutta. Si intrecciano dieci storie, ma i personaggi alla fine si intrecciano più nei corpi che nell’anima. Sì, il film vuole mettere in luce il vuoto che caratterizza molti dei rapporti odierni, lo svilimento della sessualità a mero atto,però alla fine del film si rimane perplessi. Il punto di partenza è Sara (Anna Galiena), una manager rampante ed ambiziosa che deve cercare di sedurre il noto sociologo Marcelo Casares (Dario Grandinetti) in modo che si convinca a reclamizzare la China Cola. E già qui si nota come i personaggi siano troppo caricati e poco approfonditi. Sara è troppo “femme fatale” mentre di Marcelo non si riesce a capire perché abbia maturato una visione del mondo così cinica e disincantata. Lo stesso accade per altre storie, dove sembra che i personaggi cerchino nel corpo altrui qualcosa per colmare il proprio vuoto interiore, senza che però emerga da dove sia sorto (i dialoghi in tal senso non aiutano). Ed è troppo facile cercare di spiegare il tutto con il consumismo, la globalizzazione, il cambiamento dei rapporti di potere nel mondo (si pensi alla China Cola, quando ognuno di noi è abituato alla bevanda americana). C’è però una luminosa eccezione tra tutte queste figure appena accennate e non sufficientemente delineate, ed è Bed, un immigrato tunisino per cui il figlio è diventata l’unica ragione di vita, l’unico motivo per cercare di non sprofondare del tutto nell’alcolismo. Insomma, il film è una occasione mancata, perché poteva essere un buono spunto per affrontare temi come la difficoltà di comunicazione, il precariato nel lavoro e nei sentimenti, la difficoltà ad accettarsi per quello che si è, dentro e fuori.