Lost For Rock`n`Roll<small></small>
Americana − Rock

Luca Milani

Lost For Rock`n`Roll

2013 - Martiné Records
01/10/2013 - di
C’è chi ha ancora la forza di gridare nel silenzio ottuso della città, mentre le automobili passano veloci nel vento estivo, e chi invece ascolta uno show alla radio e lascia che il mondo, distratto, continui la sua corsa. I sogni non si sono definitivamente spezzati, passata la tempesta, un altro sabato sera attende chi ancora sa trasformare il sangue in musica. La fede nel rock’n’roll e nella sua forza salvifica offrirà un rifugio a quanti, nonostante tutto, continuano a credere e lottare, pur muovendosi tra le rovine di vite spese nella ricerca di un posto migliore. Temi non nuovi certo, ma, in fondo, cosa cerchiamo nel rock se non la certezza che la fiamma resti sempre accesa, che ci sia sempre una band in giro che non si fermerà mai e mai dirà la parola fine?

Luca Milani tutto questo lo sa bene e mette insieme un solido disco di energico rock’n’roll, una lama affilata che certo non mancherà di colpirvi dritta al cuore. Lost for rock’n’roll dice già molto nel titolo, lasciando subito intuire cosa potersi aspettare dalle dieci tracce che lo compongono. Il rocker milanese giunge alla seconda prova solista (senza considerare l’EP d’esordio Scars and Tattoos) dopo Sin City che un paio d’anni fa aveva raccolto molti consensi e critiche positive, svelando un artista dalle notevoli potenzialità. Se a quel disco si poteva imputare una certa eterogeneità, il prezzo spesso pagato da un’opera prima, ora va segnalata l’assoluta omogeneità e coesione di un lavoro caratterizzato dalla forte carica emotiva, sottesa lungo tutto l’arco di quaranta minuti particolarmente intensi. Eravamo già sicuri che Milani fosse un autore di talento, attendevamo soltanto che la prova del nove confermasse definitivamente le sue qualità. Lost for rock’n’roll esaudisce l’aspettativa, supera l’esame a pieni voti e sancisce la maturità compositiva di Luca che ci fornisce così la sua personale visione del rock d’oltreoceano, abilmente tradotta in un suono compatto ed elettrico, bilanciato dalla presenza delle tastiere, che conferiscono agli arrangiamenti maggior respiro e completezza. Alla riuscita dell’operazione contribuiscono naturalmente i compagni di viaggio chiamati a raccolta dal titolare, cioè Giovanni Calella, al basso e steel guitar, Luca Capasso, alla batteria e Riccardo Maccabruni (Mandolin’ Brothers) al pianoforte e hammond, musicisti molto validi tecnicamente che, con il giusto approccio, hanno affiancato Milani in questa avventura.

L’inizio quasi in sordina di On a Saturday night, una dimessa riflessione sullo stato delle cose (“all is gone, lost in time, everything has disappeared with a smile on a Saturday night”), lascia subito spazio al tiro rock di Silence of this town, giustamente scelta come singolo, e Lost for rock’n’roll, dal ritmo incalzante e il refrain intrigante, che sono solo l’aperitivo ad un proseguo di brani decisamente azzeccati che scoprirete solo ascoltandoli. Immaginate l’incontro tra la E Street Band e gli Heartbreakers (e relativi leader) e avrete fissato le coordinate entro cui si muove Milani che, senza scimmiottare nessuno, padroneggia con naturalezza un linguaggio sinonimo di sincerità e passione ideale. Difficile perciò dare la preferenza a un brano piuttosto che a un altro, se non citare Dog in the fog e Party dress, cariche di tensione e riff coinvolgenti, e la malinconica Bar at the end of the world che, solo chitarra e voce, chiude il cerchio in un’atmosfera struggente ed evocativa.

Lost for rock’n’roll è un altro pezzo importante del rock nostrano a stelle e strisce che gli autori come Luca Milani costruiscono giorno dopo giorno con grande dedizione, incuranti di mode passeggere e fuorvianti. Luca ha le carte in regole e bada al sodo regalandoci un album che saprà riscaldare a dovere queste prime serate autunnali. Se anche voi siete persi nel rock’n’ll, se anche voi come cani nella nebbia volete fuggire da questa terra di rimpianti, non fatevelo scappare, ne vale veramente la pena! 

Track List

  • On a Saturday night
  • Silence of this town
  • Lost for rock’n’roll
  • Demons inside
  • Second chance
  • In the wind
  • Dog in the fog
  • Party dress
  • Dust and wind
  • Bar at the end of the world

Luca Milani Altri articoli