Recensioni Musica Americana

Roots, Songwriting, Country, Southern, Other Americans, Folk, Bluegrass & Old Time, Rock

  • Elisabeth Cutler Polishing Stones

    Laura Bianchi − Da anni Elisabeth Cutler, americana di Boston, con trascorsi a Nashville e ora italiana di adozione, sperimenta in diversi territori musicali; esperta conoscitrice degli strumenti (ha infatti iniziato a farsi strada nell`ambiente come...... continua

  • Dom Flemons Prospect Hill

    Nicola Perfetti − La rivitalizzazione della musica tradizionale è uno dei più vivaci ed interessanti movimenti della scena americana. Una nicchia del music business si sta dedicando a spulciare le ingiallite pagine del libro delle canzoni popolari e a...... continua

  • James McMurtry Complicated Game

    Andrea Furlan − Carattere arcigno e spigoloso, burbero e per niente allineato, texano tutto d’un pezzo, incarnazione del loner che affronta la vita senza sconti, James McMurtry è un narratore di straordinaria levatura, capace di delineare con pochi...... continua

  • Sugar Ray Dogs Mexi-Cola

    Giuseppe Verrini − Dopo l’eccellente secondo album, Sick love affair del 2013, la band pavese degli Sugar Ray Dogs ritorna con questo nuovo lavoro  intitolato Mexi-Cola. Guidati da Ernani Ray Douglas Natarella, che ha composto anche tutti i brani, con ...... continua

  • Ryley Walker Primrose Green

    Fausto Gori − Quante volte nel corso degli anni è stato evocato il fantasma di Tim Buckley, di John Martyn, di un David Crosby o di un Bert Jansch? Si potrebbe dire abbastanza spesso, ma che tutti e quattro i nomi fossero accomunati nell`anima di un solo...... continua

  • Ila & Her Fellows Ila & Her Fellows

    Gianmario Ferrario − Ila è una cantautrice genovese che avevamo già conosciuto e apprezzato nella sua veste di cantautrice pop, attraverso il progetto Ila and the Happy Trees. Le capacità musicali di questa ragazza sono davvero interessanti tanto...... continua

  • Jorma Kaukonen Ain`t in No Hurry

    Laura Bianchi − Prendete un musicista che ha fondato uno dei gruppi seminali del rock americano, i Jefferson Airplane; ignorate il fatto che suoni da oltre cinquant’anni e che ne abbia 74; dategli un pugno di splendide canzoni, proprie e altrui, vecchie o...... continua

  • Jama Trio 11:11

    Pietro Cozzi − 11:11 potrebbe essere l`angosciante istantanea di un risveglio in clamoroso ritardo, ma è anche un titolo bello da guardare e piacevole da pronunciare. Difficile scegliere. Di sicuro è il primo disco “vero” del Jama Trio e...... continua

  • Bob Dylan Shadows In The Night

    Corrado Ori Tanzi − Magmatico, proteiforme, polimorfo, enciclopedico, rettile che non ha bisogno di un ramo o un grappolo di foglie d’appoggio per confondersi col colore e sfuggire alla vista del mondo. Un fantasma. Un artista. Bob Dylan. Ha acceso undici ombre che...... continua

  • Rusties Dalla polvere e dal fuoco

    Gianni Zuretti − Vi sono artisti che non amano le cose facili e, quasi fossero posseduti da una congenita attitudine al rischio,  sono specialisti nel ricercare sempre nuove sfide, specie se queste potrebbero complicare loro la vita, purtroppo o per fortuna...... continua

  • Slow Fox Black Dog

    Fausto Gori − Sofia Henricsson, in arte Slow Fox, fin dal primo singolo Poor Old Summer, risalente all`Aprile 2012, è da considerarsi una delle più promettenti cantautrici svedesi. Questa terza realizzazione nel giro di un anno e mezzo è...... continua

  • Johan Orjansson Melancholic melodies for broken times

    Giuseppe Verrini − Johan Orjansson chi ? mai sentito, mai visto un disco, un altro cantante dalla Svezia ? Ma che succede in Svezia ? Dopo le belle scoperte lo scorso anno di Andi Almqvist  e  soprattutto  Richard Lindgren,  possibile che ce ne sia...... continua

  • Will Kimbrough Sideshow love

    Giuseppe Verrini − Will Kimbrough è veramente un  artista a 360 gradi. E’ da trent’anni sulla scena con diverse band, l’ultima è il supergruppo Willie Sugarcapps, ha una sua regolare attività solista, è rinomato...... continua

  • Basko Believes Idiot`s Hill

    Gianni Zuretti − In altra recensione http://www.mescalina.it/musica/recensioni/johan-orjansson-melancholic-melodies-for-broken-times parliamo di Melancholic Melodies for Broken Times, intrigante debutto del cantautore svedese Johan Örjansson, un disco del 2012...... continua

  • Paul Thorn Too Blessed To Be Stressed

    Pietro Cozzi − Too Blessed To Be Stressed era la risposta che ascoltava ogni mattina da una “sorella” che frequentava la sua stessa chiesa. “How are you?” “I`m too blessed to be stressed...”. Come dire che nella vita le...... continua

Carica altre Recensioni

News MescalinaVedi Tutte

News iscrittiVedi Tutte

Eventi MusicaVedi Tutti

    A PHP Error was encountered

    Severity: Warning

    Message: Invalid argument supplied for foreach()

    Filename: musica/index_generi.php

    Line Number: 73