ESCE “10”, IL DISCO DEI PLAYA DESNUDA

ESCE “10”, IL DISCO DEI PLAYA DESNUDA


17/06/2016 - News di Run it Agency

“10” è il numero magico scelto dai friulani Playa Desnuda per il loro nuovo progetto discografico: dieci canzoni per un disco tutto di inediti, in uscita venerdì 10 giugno e realizzato assieme a Christian “Noochie” Rigano, produttore e tastierista già in studio e sui palchi con Jovanotti, Elisa, Tiziano Ferro e molti altri nomi del pop italiano.

Dieci come gli anni di storia di una band che ha all’attivo centinaia di concerti tra la sua terra d’origine, dove è popolarissima, quella d’elezione (la Spagna) e un pezzo di Europa dell’Est. Dieci come i giovani disegnatori chiamati a illustrare, con un’opera per ogni brano, un lavoro collocabile sicuramente nell’universo “in levare” – reggae e ska – ma che allo stesso tempo tende a spostarne i confini, in termini di forma e di con tenuti: con un booklet che è un vero libro d’arte moderna, con dei testi che escono dagli stereotipi
del genere e con arrangiamenti e sonorità che abbracciano in alcuni episodi la canzone italiana d’autore, il rhythm&blues, il brit pop, fino a spingersi a una moderna cumbia elettronica.

È infatti “Melancholia” il singolo scelto per lanciare il disco: testo in spagnolo e ritmica incalzante, nella “Radio Tormento Version” il brano diventa una potenziale hit estiva da ballare indifferentemente a una dancehall o nelle discoteche di qualsiasi riviera italiana, europea o sudamericana. Perché la vocazione dei Playa Desnuda è di fatto “globalista”: la band utilizza indifferentemente la lingua italiana, quella spagnola, quella inglese ed è inoltre presente – in “Francesita” – un piccolo rap in francese.

“10” presenta inoltre alcune importanti collaborazioni con artisti ospiti: oltre allo stesso Rigano, che ha suonato la maggior parte delle tastiere, in due brani è presente la chitarra elettrica di Riccardo Onori (Jovanotti, Mike Patton, Diaframma), e diversi sono gli interventi alle percussioni di Andrea Fontana (Elisa, Tiziano Ferro, Ivano Fossati). Sono infine
tre le voci prestatesi ad interventi che arricchiscono e danno lustro alla produzione: Bunna degli Africa Unite – la reggae band italiana per antonomasia – il giamaicano Skarra Mucci e la poetessa/performer sudafricana Natalia Molebatsi.

Mix e mastering, assieme a parte delle registrazioni, sono stati fatti al Waterland Venice Studio di Cristiano Verardo, già autore e chitarrista dei Pitura Freska.

Oltre che su tutte le piattaforme digitali (iTunes, Amazon Mp3, ecc.), il disco è disponibile anche in copia fisica – in edizione limitata e autografata – sul portale Musicraiser.com, grazie ad una campagna di crowdfunding che in soli venti giorni ha già superato il 60% dell’obiettivo.


Per ulteriori informazioni: https://www.musicraiser.com/projects/5771-10-showcase