UN ARCOBALENO D’AMORE NEL NUOVO VIDEO DI EMONIS

UN ARCOBALENO D’AMORE NEL NUOVO VIDEO DI EMONIS


29/03/2020 - News di alternativeMusic

E’ questo il messaggio del nuovo singolo LOVE IS ALL WE NEED di EMONIS, al secolo Simone Pesatori, cantautore proveniente da una delle zone più colpite da questa emergenza sanitaria, ossia dal lodigiano; classe 1976, Simone cresce ascoltando il band come  Iron Maiden, Helloween, Metallica ma anche di artisti italiani, come i Nomadi, Gianluca Grignani, Mango e molti altri. Nel ’95 fonda i Sintonia Distorta, band di progressive rock, la quale, dopo alcune demo e autoproduzioni, sottoscrive un contratto discografico con Lizard Records e che, grazie soprattutto al disco d’esordio “Frammenti d’Incanto” (2015) e al più recente “A piedi nudi sull’Arcobaleno” (2020), viene accolta ottimamente dalla critica e dagli esperti del settore, che annoverano la band come una delle principali rivelazioni “prog” dell’ultimo decennio.

Negli ultimi anni però, Simone sente l’esigenza ampliare i propri orizzonti musicali, dedicandosi ad una scrittura ed un’interpretazione vocale con un’ascendenza più pop, pop/rock e di canzone d’autore. Nasce quindi il progetto solista Emonis. “Il pittore di emozioni”, una definizione che coglie perfettamente l’essenza del nuovo video e naturalmente anche del brano LOVE IS ALL WE NEED. Quasi due anni fa, infatti, precisamente nel settembre 2018, grazie alla firma del contratto discografico con VREC Music Label, Simone dà vita al suo nuovo progetto, nonché al primo singolo che vede l’arrangiamento di Luca Pernici (già produttore di Ligabue e Mario Biondi) e la partecipazione di Cosimo Zannelli alle chitarre e di “Barny” al basso. Collaborazioni illustri per un progetto di ampio respiro ma più ancora,  di grande ispirazione, la quale è anche parte del tema del brano stesso.

Un’ispirazione che se prima assopita, priva di qualsiasi stimolo e costretta a rimanere nell’ombra grigia, di un colore indeciso, si affaccia poi alla finestra di un orizzonte rivolto verso un caleidoscopio di colori che i ricordi di un tempo, di un’infanzia sottesa sul filo della spensieratezza, riapre in noi.

Il brano è presente su you tube con un video ufficiale prodotto  da After Spell Studios e realizzato in collaborazione con “Il Ramo” - Scuola di danza, spettacolo, arte e cultura (Dir. Sabrina Pedrazzini). Protagonisti sono i  ballerini Elisa Birelli e Livio Betti, la cui coregografia si alterna ad immagini che ci riportano all'infnazia e, dove i colori, rimandano a quel mondo fatato: Eisa e Livio dipingono sibolicamente le loro vesti e in un attimo, si torna all'età della fanciullezza.

Con questo videoclip - racconta EMONIS- mi ponevo l’obiettivo di poter rappresentare al meglio il significato della canzone “Love is all we need”. Ecco perché, complice anche l’andamento del brano stesso, da subito ho pensato al tema della danza. Il ballo non è solo tra le migliori espressioni artistiche che l’uomo conosca, ma è anche tra gli “strumenti naturali” più veri ed efficaci per esprimere, verso se stessi ma anche verso il prossimo, il proprio stato d’animo e le proprie emozioni! 

L’espressività che persegue un’idea e il manifestarsi di essa attraverso i movimenti del corpo, che simbolicamente, rimandano a quelli dell’anima, la quale libera e alleggerita da ogni peso, colora i tratti più sbiaditi dei sui angoli più nascosti.

<< Che succede? D’un tratto mi accorgo che tutto, intorno e dentro me, è così spento…”grigio”- racconta ancora Simone, “Provo, riprovo…quei passi li conoscevo a memoria…eppure non riesco più….che cosa si è perso?? Sarà il mondo che mi circonda? Sarò io? E allora mi fermo, ci ripenso…cosa mi spinse un tempo a ballare? Che cosa mi rendeva veramente felice? Ripenso a me stesso, da bambino, al mio sorriso di un tempo. Forse, davvero, il senso sta tutto lì!... Ora che riguardo il mondo con gli occhi di un bimbo, rivedo tutti quei colori, rivedo il mio vero me!Quante cose inutili mi hanno ingrigito nel tempo……portandomi a dimenticare ciò che davvero conta …perché…Love is all we need!>>

Non è sempre facile riuscire a mettere a tacere le voci ch,e con il loro frastuono, distraggono la mente dal suono della nostra anima, ed è ancora più complicato essere assorbiti da quel silenzio  che fa eco con la nostre paure, le nostra fragilità…Mai come ora, una canzone come questa ci fa invece capire quanto guardare le cose con occhi diversi, quelli di un sognatore, di una bambino, ci possa rendere felici, perché liberi di essere noi stessi, di dipingere quell’arcobaleno di felicità promettendoci di dirci che Andrà tutto bene.

 

https://youtu.be/iTWnEObmn_I

 

Sonia Bellin