Damiano Davide racconta il suo

Damiano Davide racconta il suo "viaggio in Texas" in un romanzo coinvolgente


14/02/2020 - News di ginger

Quando un giovane musicista, compositore e direttore d'orchestra, partenopeo doc, diventa romanziere nella sua prima esperienza editoriale, il risultato è sicuramente molto interessante. Stiamo parlando di Damiano Davide e di " Viaggio in Texas", il romanzo di viaggio che  racconta dell’avventura di una band in tour su un furgone sgangherato lungo una linea d'asfalto che attraversa l'immensità del deserto. Si toccano luoghi come il Texas, Houston, Austin, Dallas, il confine con il Messico, San Angelo, Amarillo, il Canyon di Palo Duro e finalmente l'insperata Route 66. Quindi un viaggio che riporta alla mente “On the road”, un percorso sicuramente di crescita personale, di rinascita, del mettersi in gioco, e di quel gran sentimento che è l’amicizia, parola che ormai è stata sminuita troppo dal mondo social, qui la ritroviamo vera, goliardica, a volte ruvida, come la vita. Un romanzo che parla di luoghi quindi, ma anche degli incontri, delle popolazioni che vivono queste terre, delle minoranze. Insomma un romanzo che non è avaro di emozioni, che si lascia leggere e di cui il filo rosso è sicuramente la musica, la grande artefice di questa avventura. Dal country al southern rock, fino all’ honky tonky, sembra di poter ascoltare la colonna sonora di questo racconto di parole, in cui anche alcuni strumenti come la pedal steel guitar, diventano protagonisti di un intero capitolo.