Limonov

special

Limonov Il video dell'EP Tutto sta svanendo (Studio session) in anteprima

22/01/2022 di Ambrosia J. S. Imbornone

#Limonov #Emergenti#Alternative

In anteprima il video dell'EP registrato in presa diretta dal trio, prodotto da Luca Urbani e affiancato da Cristian Oberti, tra sonorita' post-punk, elettronica e musica indipendente italiana, tra momenti cinematici, atmosfere tese e malinconia.
Oggi vi presentiamo in anteprima il video integrale delle registrazioni del nuovo EP dei Limonov, trio art-rock cresciuto tra la periferia milanese e della provincia di Como. Il gruppo, prodotto da Luca Urbani e accompagnato da Cristian Oberti, è nato dal desiderio di Pietro Lafiandra, Andrea Rossini e Samuele Sala di coniugare post-punk, elettronica e testi in italiano.

La band propone infatti sonorità che aggiornano l’essenzialità e le atmosfere oscure proprio del post-punk con un cantato e con metriche che a volte ricordano anche i territori della migliore musica italiana alternativa; i synth della band potrebbero piacere anche a Cesare Malfatti, ma soprattutto inconfondibile è la produzione di Urbani, che lucida anche i colori più scuri.

Drum pad, synth e pc programming sembrano risuonare volutamente algidi, lividi e spettrali, ma il mood cambia ed evolve di pezzo in pezzo, passando da tensioni sottili e suadenti a momenti cinematici, dall’eleganza e dalla sensualità di Nouvelle Vague all’evanescente Tutto sta svanendo, con la malinconia struggente dei suoi riff e una bellezza delicata e triste. L’EP, registrato in presa diretta al Frequenze Studio di Monza, comprende anche una suggestiva cover di The Eternal dei Joy Division, in cui il trio si confronta con i suoi maestri e ha modo di addensare le ombre più setose del suo sound, per una carta di identità precisa e personale. Ecco, infatti, come è presentato il progetto:

“I Limonov sono assolutamente contestualizzati nel presente. Guardano con interesse le dinamiche schizofreniche del mondo senza tirarsi indietro. Se fanno un passo di lato è solo per avere una visione più ampia delle cose e osservarle con più tranquillità. Quindi non pensiamo a un'operazione vintage quando synth e chitarre elettriche e rullate sui tom ci riportano alle orecchie echi di Joy Division. I Limonov sono questo. Tre ragazzi assolutamente immersi nel presente decisi a fare le cose a modo loro. Con gli strumenti tradizionali di un certo rock (e grazie al supporto di Luca Urbani e Cristian Oberti) suonano in presa diretta i loro singoli, senza scorciatoie in sede di post-produzione, e ci urlano in faccia che essere quasi nel 2022 non significa non dover fare i conti con il nostro passato”.

La scelta di registrare live i pezzi è un modo per tornare in una dimensione genuina e immediata, che è mancata spesso a tante band in questi due anni; ecco infatti cosa racconta il gruppo: «“Tutto sta svanendo (Studio Session)" è un EP registrato in presa diretta. Abbiamo deciso di registrare i brani live per recuperare quella ritualità che non abbiamo potuto esercitare per molto tempo, l’unica attraverso cui possiamo definirci. Volevamo proporre una raccolta che descrivesse la nostra estetica visuale e sonora, restituendo con immediatezza il corpo vivo dei Limonov, i suoi lati oscuri, le sue paure, i suoi amori. Da qui la decisione di accompagnare l’EP al video della session. I brani sono il frutto del bisogno che abbiamo l’uno dell’altro, degli incubi e delle speranze che condividiamo ogni mattina. Nient’altro.»

Nei versi emergono infatti demoni e protezioni, distanze e tentativi di riallacciare i contatti, nostalgie e cambiamenti, che sgretolano certezze e oggetti, così come cambiano fisionomie, disegnano occhiaie e profili stanchi e disfatti. I synth più freddi a volte sembrano proprio segnare la lontananza del passato, tra innocenza perduta e fili spezzati da riannodare.

Tra un brano e l’altro nel video il gruppo si mostra con naturalezza, mentre magari pensa a come girare il filmato stesso, così che è come se il making of e i dietro le quinte fossero entrati nel video stesso, che così appare realistico, senza il rischio di sembrare pomposo o stupidamente autocelebrativo.

Nel 2020 i Limonov avevano pubblicato il loro primo EP Imparare a dormire, preceduto dal singolo Bimbo negativo, il primo brano italiano a essere accompagnato da un videoclip prodotto con la tecnica del deepfake. Ora il gruppo si appresta invece appunto a pubblicare questo nuovo EP, in uscita il 25 gennaio per Gelo Dischi / Believe.

Tracklist

  • Nuovo ordine
  • Disfatta
  • Nouvelle Vague
  • The Eternal (Joy Division cover)
  • Tutto sta svanendo
  • Tutto si stacca dal muro


Crediti

Testi: Pietro Lafiandra
Musica: Andrea Rossini, Samuele Sala
Produzione: Luca Urbani
Registrato al Frequenze Studio da Davide Secondelli
Mix e master: Matteo Agosti al Risorta Studio
Riprese: Marco Argiolas
Fotografia: Marco Argiolas
Montaggio: Andrea Rossini, Elena Peverelli
Pietro Lafiandra: voce, synth
Samuele Sala: batteria acustica e elettronica
Andrea Rossini: tastiere e synth
Cristian Oberti: basso, mass station, chitarra acustica
Luca Urbani: synth, tastiere e chitarra elettrica

Foto: Beatrice Manin
Artwork: Samuele Sala

Link
Spotify
Instagram
Facebook
YouTube
Costello’s