MEs-tival

MEs-tival

La compilation estiva di Mescalina.it in streaming e free download


21/07/2014 - di Ambrosia J. S. Imbornone
Le sfumature agrodolci, luminose, sognanti e malinconiche della stagione, ironia e autoironia, ritmi latino-americani e tropicali rivisitati in chiave più che originale in una compilation imperdibile da portare con voi in vacanza con Giuliano Dottori, Davide Tosches, Pan del Diavolo, Ex-Otago, Saluti da Saturno, es, Management del Dolore Post-operatorio, Boxerin Club, Domenico Imperato e altri tra i più interessanti artisti del 2014. Copertina dei Boo!Bros.
Siamo in piena estate e da alcuni giorni anche il solleone, grigi e ricorrenti temporali permettendo, accompagna le nostre giornate, ma non è estate senza una colonna sonora! Mescalina allora ha confezionato per voi una compilation da scaricare fino al 14 settembre e da portare con voi in vacanza dovunque, oppure da ascoltare in free streaming su Spotify e salvare tra le vostre playlist preferite. Come nel caso di precedenti selezioni tematiche, vi proponiamo una cavalcata attraverso generi, sapori e colori diversi di questa stagione. L’occasione è propizia ovviamente per approfittare del relax estivo ed ascoltare alcuni degli artisti più validi della musica italiana di oggi, o scoprire nuove leve e promesse della scena indipendente, di cui annotare senza esitazione i nomi.

L’estate è un momento per sospendere guerre quotidiane, naufragi e confusione e potersi liberare del consueto fardello di “paure e debolezze” in Estate#1107 di Giuliano Dottori, un brano che nel ritornello sembra tuffarsi nella luce ad occhi chiusi, per godere della sua ebbrezza benefica. Atmosfere rarefatte e solenni tra minimalismi eleganti e un folk quasi “nordico” animano invece la cadenzata Il primo giorno d’estate di Davide Tosches, un ritratto della stagione denso di lirismo nella semplicità e purezza delle parole che vividamente ne scolpiscono paesaggi e oggetti. L’attesa dell’estate sembra un miracolo surreale, che consente al mare di “arrivare fino su in montagna”, e accende il desiderio di un calore che appare ancora un miraggio nella ballata agrodolce degli Ex-Otago, che nei primi versi segue con l’immaginazione il freddo mentre “rotola verso le città dell`Argentina della Bolivia”.

Eppure a incarnare l’estate non potevano mancare proprio i ritmi latini, latino-americani o tropicali, rielaborati in modo personale per farci sorridere, cullarci o sorprenderci. Si passa dal divertente, ironico scatenato mambo di Giacomo Lariccia, italiano di Bruxelles, ex jazzista che come cantautore si è aggiudicato anche una nomination per le Targhe per la miglior opera prima del Premio Tenco 2013, al “samba sulle rovine esistenziali dell’Europa attuale” degli svizzeri Fedora Saura, “danza / sanguinaria / danza / violenta e gentile” che ben rappresenta la combinazione di provocazione beffarda, salmodiare dissacrante à la CCCP e sperimentazione proposta della band; invece profuma di sole e strade capoverdiane la “TamMorna” Gira, singolo esordio di Domenico Imperato, che ha plasmato quello che definisce “Tropicalismo Mediterraneo” tra Lisbona e San Paolo del Brasile, dove ha vissuto per tre anni e ha registrato il suo primo album, mentre italo-argentino è il gruppo Del Barrio, che in un brano brillante, sinuoso e trascinante tratteggia un “diavoletto dispettoso e imprevedibile (el Supay), quello delle feste di paese del folklore sudamericano”, una delle storie colte catturate in musica nel loro ultimo lavoro, viaggiando tra le milonghe di Buenos Aires e la tradizione delle Ande.

La travolgente Mediterraneo del Pan del Diavolo crea un ponte ideale tra più Sud del mondo, tra l’Arizona della matrice country folk dell’album (indubbiamente uno dei dischi del 2014, mixato e masterizzato proprio a Tucson da Craig Schumacher), le contaminazioni della musica tex-mex e ovviamente i ritmi del bacino mediterraneo; suoni caraibici e stiloso indie-rock mescolano a loro volta nel loro world-pop una delle sorprese dell’anno, la giovane band romana dei Boxerin Club, prodotti da Marco Fasolo (Jennifer Gentle), già scelti da NME per il suo special party (Club NME) nella capitale, protagonisti quest’estate di eventi come Arezzo Wave e il Vasto Siren Fest. È un pezzo tradizionale messicano con testo originale dell’eclettico Mirco Mariani, alias Saluti da Saturno, invece La Paloma Azul, che volteggia nell’etere con un’eleganza dolce e carezzevole ed è una delle “incursioni sudamericane” del progetto di cover Shaloma Locomotiva; dall’”Erotic Swing” ad una personale miscela psycho/industrial/samba sono passati i partenopei The Gentlemen’s Agreement, che in un brano ricco di fiati raccontano l’evoluzione della metropoli Apocalypse Town dopo il crollo del sistema “Fabbrica”, quando la città, come d’estate, si svuota, ma si riempie del profumo della vita e ritorna a vivere lentamente, in sintonia con la terra e i suoi ritmi, in alternativa alla frenesia del lavoro contemporaneo. Dal canto loro, i Tristi Tropici dei pistioiesi S.U.S. (Succede Una Sega), oltre che un omaggio al diario di viaggio delle spedizioni etnologiche di Lévi-Strauss, sono emblema di una malinconica volontà di evasione, del desiderio di svolte radicali, dell’aspirazione a “sogni che non si avverano, o magari, una volta avverati, deludono”.

D’altronde chi l’ha detto che sole, mare e natura debbano essere necessariamente fonti inesauribili di incanto? I Management del dolore post-operatorio ne cantano la banalità in un contro-cantico delle creature, accennando anche alla “paura di immortalare un momento sbagliato di eternità”, in una delle canzoni che rappresentano una fase più cantautorale della loro musica. Impegni disattesi, voglia di vacanza, disagi e disoccupazione sono al centro invece della realistica Ferie d’agosto, in bilico tra serio, autoironico e malinconico, pezzo di Massaroni Pianoforti (Gianluca Massaroni), già vincitore a Musicultura nel 2006 e nel 2013.

L’estate però è anche tempo di piccole utopie sognanti e allora ecco che i giovani toscani Cecco e Cipo in un fresco, gioioso e soffice brano di cantautorato pop ci portano a correre a perdifiato nei prati o a tuffarci in mare aperto, “dove le scarpe non servono, i piedini non ci sudano e i pesciolini non nuotano, ma volano e ci spruzzano allergie, che fanno ridere”. Ebbene sì, si tratta di un’allegra canzone d’amore e sul tema amoroso non potevamo non attingere anche al concept sull’argomento degli es, un EP, Sottile è il cuore entusiasta, che segna il loro ritorno e per la prima volta esplora le sfaccettature del più nobile sentimento umano; il guitar pop della loro Pomeriggi difettosi canta il rischio dell’abitudine e la necessità di coltivare “sogni rigogliosi” e di cercare, disarmati, la luce, per non smarrire l’entusiasmo e la felicità. Dulcis in fundo, a proposito di sogni, a cantare quelli di gloria, così di tendenza in tempi in cui la tv e i suoi talent sembrano la nuova religione di molti giovani, c’è Non Giovanni (al secolo Giovanni Santese) con la sua originale ed esilarante Io sarò famoso, che ironizza sull’ossessione per i paragoni, ma anche su chi si accontenta di recitare la parte del sosia o del clone. Tra suoni acustici e synths è il singolo di debutto del cantautore pugliese, che è prodotto da Amerigo Verardi, che ha partecipato al concerto del Primo Maggio a Taranto, ha aperto per band come il Management del Dolore Post-Operatorio e condividerà il palco anche con Brunori Sas e Leitmotiv a Lecce.

That’s all, folks! Non vi resta che ascoltare e/o scaricare le canzoni per trascorrere l’estate con noi.
Si ringraziano i redattori e collaboratori che hanno contribuito alla scelta delle tracce, gli artisti, gli uffici stampa e le etichette; un ringraziamento speciale ai Boo!Bros, che hanno disegnato anche questa volta una deliziosa copertina per la nostra compilation: nel corredo ideale delle vostre vacanze, non può mancare ottima musica. 


Buone vacanze!

Tracklist:
01.  Giuliano Dottori – Estate#1107
02.  Davide Tosches – Il primo giorno d’estate
03.  es – Pomeriggi difettosi
04.  Fedora Saura – Ex Europa Samba: II. Ex Europa Samba
05.  Il Pan del Diavolo – Mediterraneo
06.  Giacomo Lariccia – Mambo della gonna di Marylin Monroe
07.  Domenico Imperato – Gira
08.  Del Barrio (featuring Massimo Tagliata) – El Diablito
09.  Saluti da Saturno – La paloma azul
10.  The Gentlemen’s Agreement – Adeus
11.  Boxerin Club – (Boys Are Too) Lazy
12.  Ex-Otago – Giovane estate
13.  Massaroni Pianoforti – Ferie d’agosto
14.  SUS – Tristi Tropici
15.  Management del Dolore Post-Operatorio – Il cantico delle fotografie
16.  Non Giovanni – Io sarò famoso
17.  Cecco e Cipo – Bè

Streaming

 

Free download compilation MEs-tival di Mescalina.it con la copertina ad alta risoluzione dei Boo!Bros.