Superdownhome

Superdownhome

Là, dove il blues selvaggio incrocia il rock e rincorre il punk.


20/11/2018 - di Gianni Zuretti
La provincia, in questo caso si tratta di quella di Brescia, offre sempre quell`humus culturale, sociale e perchè no, di sana noia, che stimola le forme di espressione e le pulsioni artristiche, dentro cui nascono e si sviluppano sodalizi come questo dei Superdownhome, un vero ciclone blues rock folk punk, nonostante la formazione sia composta da due soli musicisti, che, specie neil live show, si abbatte sugli appassionati con una forza impressionante. Venerdì 23 novembre saranno all` 1E35 di Cantù
Superdownhome è un duo nato nel giugno del 2016 e costituito dagli esperti Beppe Facchetti ed Enrico Sauda.

Suonano blues rurale contaminato da elementi pop, punk e folk

I due decidono di collaborare e formare un duo legato alle tradizioni del country blues, ma anche proiettato verso spazi personali e contaminati da rock`n`roll, country, folk e punk.

Seasick Steve e Scott H. Biram sono gli artisti da cui prendono il punto di partenza.

Ispirati da Seasick Steve decidono di usare strumenti come Cigar Box e Diddley Bow. Da Scott H. Biram, adottano l`approccio minimal e il mix tra umore morbido e selvaggio.

I due trascorrono buona parte dell`estate/autunno 2016 a sperimentare, cercando un suono preciso e registrando materiale originale.

Ad aprile 2017 esce il primo EP omonimo co-prodotto con Marco Franzoni e registrato al Bluefemme Stereorec di Montirone. Nel frattempo decidono di mettere in video due delle canzoni dell`EP e su YouTube si possono trovare "Can’t Sweep Away" e "Booze Bloodhound" diretti da Ronnie Amighetti che li ha seguiti anche per tutta l`estate 2017 registrando materiale dal vivo per il video di Twenty-Four Days, pubblicato nel gennaio 2018.

Nell`ottobre 2017, i due entrano in studio per registrare un nuovo prodotto chiamato "Twenty-Four Days", di nuovo con Marco Franzoni come co-produttore e ancora al Bluefemme Stereorec.

L`album presenta anche il contributo di Popa Chubby che, dopo aver ascoltato il materiale del duo e apprezzato il suono, ha accettato di collaborare su due tracce.

L`album è stato rilasciato fisicamente per Slang Records e digitalmente per Warner Italia.

Nel febbraio 2018 il duo ha aperto sei degli otto concerti del tour italiano di Popa Chubby.

Un nuovo video, "Stop Breaking Down Blues", originariamente di Robert Johnson e con un featuring di Popa Chubby, è stato pubblicato all’inizio di aprile 2018.

Un nuovo video “I’m Broke” è in rotazione su Youtube, come anteprima del nuovo disco, previsto per la primavera del 2019.

Il video è stato girato in alcune località di Brescia e hinterland, compreso un supermercato della catena Rossetto.
Il regista è Paul Mellory
La fotografia e l’editing di ROAM
La traccia è stata registrata da Marco Franzoni presso il Bluefemme Stereorec
Il protagonista del video è Roberto Bianchi.