Buscadero Day 2019

Buscadero Day 2019

David Bromberg ritorna in Italia con la band dopo decenni per l’edizione del Buscadero Day , il 21 Luglio al Parco Berrini di Ternate (Varese).


17/07/2019 - di Giuseppe Verrini
Il prossimo 21 Luglio ci sarà l’ undicesima edizione del Buscadero Day, che si svolgerà per la prima volta in una nuova splendida location : il Parco Berrini di Ternate (Varese) sul lago di Comabbio, non lontano dalla redazione del Buscadero, il magazine che compirà 40 anni nel 2020 e anche questa volta avrà uno straordinario cast di artisti a partire dal gradito ritorno di David Bromberg, dopo 10 anni da quando si esibì con la moglie al Dal Verme, ma dopo 40 da quando venne con la band per la prima volta.
La Conferenza stampa di presentazione del prestigioso Festival si è tenuta alla presenza di Guido Giazzi, Direttore  del Buscadero, Andrea Parodi, Direttore artistico del Festival, e Luca Guenna, Presidente di WOODin STOCK, che hanno illustrato il programma della maratona musicale, ed è stata allietata anche dalla musica dell’artista canadese  Bocephus King , e da Jaime Michaels accompagnato da Paolo Ercoli.

L’edizione 2019 si terrà il 21 luglio e sarà l’undicesima edizione del Buscadero Day,  il festival nato il 4 Luglio 2008 con un concerto, organizzato insieme a  Barley Arts, dell’allora quasi sconosciuto Ryan Bingham  alla Cava di Pusiano e che  nei 11 anni della sua vita ha accolto  quasi 400 band e oltre 30.000 spettatori.

Quest’anno, per la prima volta, Buscadero scenderà in campo per lottare contro il Parkinson a fianco dell’Associazione WOODinSTOCK APS da anni impegnata a combattere a suon di musica questa terribile malattia. L’associazione, nata da un’idea di Luca Guenna, è riuscita in questi anni a raccogliere e depositare oltre 60.000€ in un fondo dedicato alla ricerca e al supporto ai malati e alle loro famiglie.
WOODinSTOCK organizza da 8 anni un festival musicale nel Parco Berrini di Ternate e quest’anno ospiterà per la prima volta il Buscadero Day in nome di una collaborazione destinata a crescere sui valori dell’impegno sociale e della musica di qualità. 

Il pubblico del Buscadero ha avuto un ruolo fondamentale nella costruzione di questo festival spingendo la campagna di crowdfounding ben oltre il risultato sperato. È stato raggiunto in soli 3 mesi il 150% del goal e questo risultato, insieme al sostegno di KIA e Fondazione Comunitaria del Varesotto, ha permesso di realizzare un Buscadero Day al di sopra delle aspettative.
Grazie dunque all’affetto dei fan del Buscadero e grazie ai premi favolosi di questa campagna, a partire dai due CD esclusivi che saranno realizzati appositamente.
Il primo CD sarà dedicato alla grande musica americana: in questi anni Buscadero ha contribuito a promuovere e far conoscere i più importanti cantautori americani, che ora si stringono intorno alla rivista, per registrare inedite cover delle canzoni preferite del Buscadero. Ad esempio, James Maddock si cimenterà con Madame George di Van Morrison e Jono Manson con Transcendental Blues di Steve Earle. Il secondo CD sarà interpretato dai cantautori e dalle band italiane da sempre vicine al Buscadero come i Gang, Massimo Priviero, i Luf e molti altri che tradurranno e canteranno in italiano o in dialetto le più belle canzoni del songbook americano.

Musica ininterrotta quindi dalle 10 del mattino, con Bocephus King ad aprire la rassegna sulla banchina del lago con brani di Bob Dylan, alle 24, su tre differenti palchi ( KIA Stage, Palco Radio Popolare, Palco Fondazione) dove si esibiranno una trentina di band e, come sempre, ci sarà la possibilità, di incontrare, senza nessuna barriera, i musicisti durante il Festival.

Tra i numerosi  ospiti internazionali, oltre alla star David Bromberg insieme  alla sua band, che sarà accompagnato anche dalla sezione fiati degli Ottavo Richter e che riceverà anche il Premio alla Carriera da Paolo Carù, James Maddock, che ha ormai un nutrito seguito di fan qui in Italia e che sarà accompagnato da Brian Mitchell, pianista e fisarmonicista di Bob Dylan e molti altri grandi artisti,  Jaime Michaels che ha appena pubblicato una splendida versione inglese  di Rimmel di Francesco De Gregori, che lo ha invitato ad un suo concerto complimentandosi per la versione fatta, una grande novità da Nashville con una delle band più interessanti del momento, i Cordovas, che saranno sicuramente una bella scoperta per molti appassionati con il loro classico sound Californiano, e due brave cantautrici americane come  Amy May da Los Angeles e Annie Keating da  New York.

Grandi artisti anche dall’ Italia con Massimo Priviero, I Luf, i Fratelli Severini, cioè i Gang, la storica band marchigiana presente per la seconda  volta, altri nomi molto interessanti come Luca Rovini  & CompanerosRenato Franchi, e brillanti giovani promesse come i The Crowsroads e, da Catania, Roberta Finocchiaro.

E ci saranno sicuramente ospiti a sorpresa, jam sessions improvvisate e fuori programma, che non mancano mai al Buscadero Day.

L’ ingresso è libero , con offerta consapevole  per sostenere la  lotta al Parkinson,  il programma completo si trova su www.buscaderoday.com, e  sarà possibile mangiare a tutte le ore grazie agli stand enogastronomici e alle aree di ristoro.

Lunga vita questo splendido Festival, che è stato definito la Woodstock italiana, e al magazine Buscadero, che hanno  contribuito a diffondere in Italia la passione per la musica rock, country, roots e Americana.

 

Foto di Giuseppe Verrini