Gianna Nannini

Gianna Nannini

La Differenza, nuovo album di inediti in uscita venerdì 15 Novembre.


13/11/2019 - di Giuseppe Verrini
Un disco che è stato registrato a Nashville “che brucia di fuoco puro e antico ma suonato in epoca digitale”.
Mi è stato detto che una donna dopo i 50 anni non avrebbe più potuto fare rock e che nessuno l’avrebbe considerata. Al contrario, io sono la prova che dopo i 50 anni mi sento meglio di quand’ero più giovane.” Esordisce così Gianna Nannini, la rocker italiana per antonomasia, vincitrice del Premio Tenco 2019, alla conferenza stampa  per presentare il suo nuovo disco di inediti, intitolato “ La Differenza” (Sony Music Italia).

Questo nuovo lavoro esce due anni dopo l’album “Amore gigante” e segna un ritorno alle origini folk, blues e soprattutto rock della Gianna nazionale , riprendendo la strada che aveva intrapreso nel 1979 con l’album “California”.

Le dieci tracce dell’album hanno avuto origine da piano, voce e chitarra a Londra in un piccolo studio di Gloucester Road (che è anche il titolo di uno dei brani) “dove ho creato il mio studio che ha consentito un’intimità assoluta e una concentrazione totale dedita alla scrittura”  ha dichiarato la cantautrice toscana, e dove sono nate session improvvisate con, tra gli altri, Pacifico, Mauro Paoluzzi, Dave Stewart.

In un periodo dominato dal digitale, la Nannini, per non smentire la sua fama di artista controcorrente, ha registrato le canzoni  nei Blackbird Studio di John McBride a Nashville, regno dell’analogico e delle grandi produzioni blues-rock, in presa diretta. “ Si pensa a Nashville collegandola spesso al Country e al Western, dimenticando quello che ha significato la musica race in questa città, soprannominata proprio “music city”. Nelle mie radici c’è sempre stato un sangue bianco-nero, sono quindi ripartita dal blues verso il soul e il rock alla mia maniera. Questo disco fa “La Differenza” e si sente, lo spirito live pervade ogni canzone”

Cosi Gianna Nannini introduce le canzoni che compongono l’album: “Queste canzoni rimangono il documento di un pezzo di vita o di tante altre vite, perché l’ispirazione è una cosa magica, e quando arriva una melodia è una grande emozione e non bisogna farsela scappare. Io che ho sempre scritto di uguaglianza, di libertà e liberazione dalle paure, non ho paura di guardare, di amare, di abbracciare chi sa fare davvero la differenza. A volte è la gentilezza a fare la differenza, a volte la forza, il coraggio” , e proprio a chi non ha paura di essere se stesso e mostrare il proprio coraggio ma anche la propria gentilezza con gesti che “fanno la differenza” è dedicato il disco composto da dieci canzoni  che la Nannini fa ascoltare in anteprima utilizzando un supporto fonografico che sta tornando di moda, cioè il vinile, canzoni che sono racconti di vita, con storie di coraggio, di forza, di sentimenti e di amore.

La prima canzone scritta per il nuovo lavoro si intitola “Motivo” ed è stata eseguita in duetto con Coez di cui Gianna Nannini apprezza molto la “voce graffitara”, “Romantico e Bestiale” nasce dalla collaborazione con Dave Stewart, la musica della title track “La Differenza” è stata scritta con lo storico collaboratore Mauro Paoluzzi, mentre al testo ha collaborato Pacifico. Il disco è stato prodotto dal’artista con Tom Bukovac e Michele Canova, mixato da Alan Moulder (tranne la traccia Motivo, mixata da Pino “Pinaxa” Pischetola) e registrato da John McBride

Da venerdì 15 Novembre “La Differenza” sarà disponibile in CD e vinile, e in digitale nei principali store e piattaforme streaming mentre nel mese di Maggio 2020 partirà da Londra un lungo tour che toccherà diverse città europee e si concluderà in Ottobre in Germania con 6 date. Particolarmente attesa è la data del 30 Maggio dove Gianna Nannini scatenerà tutta la sua passione e la sua energia sul palco allestito nello stadio Artemio Franchi di Firenze.

Qui di seguito la tracklist completa del disco di Gianna Nannini “La Differenza”:

La differenza

Romantico e bestiale 

Motivo Feat. Coez

Gloucester Road

L’aria sta finendo 

Canzoni buttate

Per oggi non si muore

Assenza

A chi non ha risposte

Liberiamo   

 

Foto di Giuseppe Verrini .