Banco Del Mutuo Soccorso

Banco Del Mutuo Soccorso

Venerdì 10 Maggio esce sul mercato mondiale Transiberiana.


08/05/2019 - di Giuseppe Verrini
L’atteso nuovo album in studio, dopo 25 anni, per la storica band protagonista della scena Prog italiana ed internazionale.
Della band originale, dopo le dolorose perdite negli ultimi anni di due tra i componenti storici della band cioè di  Rodolfo Maltese e Francesco Di Giacomo, è rimasto il solo Vittorio Nocenzi, anche se il chitarrista Filippo Marcheggiani fa parte da ben 25 anni della band, che da tre anni  è composta da Nicola Di Già, chitarra ritmica, Marco Capozzi, basso, Fabio Moresco, batteria e, Tony D’Alessio, cantante, che ricorda incredibilmente nel look l’indimenticato leader dei Nomadi Augusto Daolio.

Dopo molti anni di esibizioni live, la band torna con Transiberiana, a 25 anni di distanza dall’ultimo album da studio “13” pubblicato nel 1994. Questo ultimo lavoro è un concept album e come commenta Vittorio Nocenzi “… è stato un lavoro speciale, diverso dal solito …… è un viaggio autobiografico …

Undici brani per un album con la copertina che mostra una cartina del globo a forma di salvadanaio, chiaro  riferimento alla cover del disco d’esordio del 1972 “Banco del Mutuo Soccorso”, e già al primo ascolto affascina, è maturo, fresco e brillante, suonato benissimo, è musica prog moderna ma con solide radici nel passato, e accanto alla vena creativa del leader carismatico Vittorio Nocenzi, conta sul  grande  contributo di Michelangelo Nocenzi , terzogenito di Vittorio, per le musiche  e di  Paolo Logli per i testi. 

Giustamente orgoglioso, Vittorio  confessa :  “ .. la scoperta di Michelangelo come un mio vero e proprio alter ego musicale, è stato per me qualcosa di inaspettato e al tempo stesso entusiasmante … “  e prosegue

Questo album è anche una risposta nei confronti del nostro pubblico. Gli dovevamo un’opera nuova. E poi, anche grazie al nostro lavoro, chi è mancato continua a vivere nell’affetto della gente. Ancora oggi, alla fine di ogni concerto presento la band e dico: Francesco Di Giacomo alla voce! Rodolfo Maltese alla chitarra! Sono con noi. Sono a bordo della Transiberiana che guardano fuori dal finestrino, col naso schiacciato sul vetro”.

Quarantasette anni sono passati tra il loro primo album il  e questo nuovo lavoro Transiberiana, anni in cui ci sono stati profondi mutamenti nella società, nel costume, nel gusto e nella musica, e  Vittorio Nocenzi, Filippo Marcheggiani e Tony D ‘Alessio  all’unisono commentano  con amare riflessioni e considerazioni  la bruttezza di questi tempi, il dio denaro, i condizionamenti dei media e la mancanza di cultura, e come dice il chitarrista Filippo Marcheggiani, “è un miracolo che oggi esca un disco come questo”.

Transiberiana è disponibile in Cd in una splendida confezione digipack con uno libretto di 44 pagine, in doppio LP con cd allegato e libretto di 8 pagine e in digitale. A conferma dello stretto legame che lega la band al proprio fedele e numeroso pubblico, oltre agli undici brani del concept album la band ha voluto regalare ai fan due bonus tracks, presenti sia su cd che su vinile, che sono due grandi brani del loro passato, Metamorfosi e Il Ragno in versione live dal Festival Prog di Veruno del 8 Settembre 2018, la loro ultima esibizione dal vivo.

Banco Del Mutuo Soccorso: un idea che non puoi fermare, non si è mai fermata e non si fermerà ancora per molto molto tempo.

 

Foto di Giuseppe Verrini