CaleidØ

CaleidØ

Il video de Il luogo comune in anteprima


06/05/2019 - di Ambrosia J. S. Imbornone
Vi presentiamo il singolo d`esordio dei Caleidø, giovane band indie-pop catanese di stampo cantautorale, un brano brillante e accattivante dalla melodia agrodolce. Il video esamina "il rapporto di coppia osservato al microscopio" da uno sguardo esterno e inatteso, che osserva il quotidiano da vari punti di vista fino a essere travolto dalle emozioni umane, tra amore, collera e dolore.
Vi presentiamo il video di un brano brillante e accattivante, Il luogo comune: ce lo propongono i Caleidø, giovane band indie-pop catanese di stampo cantautorale. Questo è il primo singolo del gruppo, che anticipa il disco di esordio, in uscita nel 2019 per Seltz Recordz / Viceversa Records. La canzone è caratterizzata da chitarre accattivanti, che con  basso e batteria a tratti prendono un piglio quasi rock, da synth suadenti e al contempo di un’intensità quasi struggente e da una melodia agrodolce di grande efficacia. Il video mostra "il rapporto di coppia osservato al microscopio, uno sguardo esterno e un giro di considerazioni di chi, forse, per una volta, non si prende troppo sul serio":

La storia di un umanoide che studia le emozioni umane. Nel tentativo di comprenderle e
assimilarle viene sopraffatto dalle stesse, andando incontro ad un vero e proprio sovraccarico
emozionale che lo spinge a spogliarsi una volta per tutte della sua natura robotica.
Un robot come metafora del guscio protettivo di apatia dietro al quale molte persone si
nascondono per soffocare le proprie emozioni. Una condizione che conduce al sovraccarico,
all’esplosione “dall’interno”, che spinge infine a distruggere tutto per poi ricostruire. E ricominciare.

Nel video la figura misteriosa dell`umanoide, intento a studiare le varie sfaccettature dell`animo di queste strane creature, gli uomini, osserva una serie di situazioni quotidiane: vi è un uomo triste, che beve demoralizzato in un bar e ritrova il sorriso solo quando incontra la sua bambina, mentre si rabbuia quando vede quella che è probabilmente la sua ex-compagna. Una coppia discute animatamente ed è facile pensare soprattutto a un partner violento, ma a questa scena se ne contrappone un’altra, in cui invece un ragazzo va incontro a un epilogo inatteso. Allora il video sembra invitare quasi ad andare oltre le apparenze e a guardare la realtà, come l`umanoide, da tutte le prospettive: il padre sembra forse un alcolizzato, ma è molto premuroso con sua figlia, mentre la madre si intrattiene con un altro uomo. Al ragazzo aggressivo invece viene in qualche modo idealmente contrapposto un altro giovane che si ritrova vittima, al di là di ogni aspettativa dello spettatore. Il robot non regge l`impatto con un quotidiano fitto di amore, collera e dolore, ma, anche se compie un gesto sconsiderato, è solo un modo appunto per rinascere, forse uomo, sicuramente in grado di comprendere meglio la realtà umana che lo circonda.

Il nome Caleidø, che dal greco si può tradurre come "bella immagine", rappresenta e ricorda “il tentativo di scrivere canzoni come se fossero fotogrammi e di scrivere dischi come se fossero film”; la Ø, invece, da sola in danese vuol dire "isola".




CREDITI
Il luogo comune
Compositori: Gabriele Licciardello, Giovanni Torre
Autori del testo: Gabriele Licciardello, Giovanni Scuderi
Arrangiamento: Caleidø, Denis Marino, Michele Musarra
Registrato da Michele Musarra presso il Phantasma Recording Studio di San Giovanni La Punta
(CT)
Cover art: Bald Bear Production
Regia e montaggio: Adriano Spadaro - http://bit.ly/theregisti
Produzione: Visualazer - http://bit.ly/visualazer
Color correction: Bald Bear Production - http://bit.ly/baldbearpro
Con: Nanni Mascena, Cesare Paternò, Luisa Ippodrino, Alessandro Caruso, Massimiliano Russo,
Gaia Vadalà, Orsola Trovato, Simona Gulizia, Salvo Russo, Michele Conticello (riprese in
motorino).

Produzione artistica: Denis Marino 


BIOGRAFIA
I Caleidø sono una band indie/pop di stampo cantautorale. Giusto per mettere i puntini sulle i.
Nati e cresciuti a Catania, nel 2007 si ritrovano per gioco in sala prove e dopo qualche anno, in un
susseguirsi di pub, feste di paese, assemblee d’istituto al liceo, innumerevoli nomi di band per dare
un senso a questa cosa sempre in divenire che stava crescendo, iniziano a scrivere canzoni dando
al progetto una identità musicale e una strada da seguire.
Caleidø, che dal greco possiamo tradurre come "bella immagine", è il tentativo di scrivere canzoni
come se fossero fotogrammi e di scrivere dischi come se fossero film.

I Caleidø sono
Giovanni Torre: voce, chitarra;
Alessandro Sambataro: basso;
Sasha Santonocito: batteria;
Gabriele Licciardello: chitarra;
Domenico Quaceci: tastiere, chitarra.

Link:
https://www.facebook.com/caleidomusica/
https://www.facebook.com/SeltzRecordz/
https://www.facebook.com/ViceversaRecords/