Palazzi<small></small>
Italiana − Canzone d`autore − pop

Vittorio Cane

Palazzi

2011 - Innabilis / New Model Label
21/12/2011 - di
Storie spontanee, pochi accordi (orecchiabili come si deve) e nuovo lavoro per “il poeta delle cose semplici”.  Il cantautore Claudio Cosimato, aka Vittorio Cane, torna con un nuovo lavoro, Palazzi, uscito per l’etichetta discografica Innabilis / New Model Label.

Come tutti i suoi lavori, Palazzi è un disco diretto, con pochi filtri e un sound semplice ma ricco di emozioni. Semplici gli accordi e semplici le parole. Le sette tracce, che compongono l’album, giocano un po’ sul dualismo spensieratezza-riflessione, rendendo Palazzi un disco che, al di là dell’orecchiabilità, si lascia ascoltare perché risulta affascinante anche per ciò che riguarda i testi.

Tracce come Quello che stanno in bilico tra la malinconia e la speranza, accompagnate dalla chitarra che suona, quasi in modo spontaneo e dalla pianola elettrica: stop! Poi ecco l’ironia che non manca mai in questo genere di dischi e Responsabilità, per riderci un po’ su. Palazzi gode, inoltre, della collaborazione dello scrittore Christian Frascella (Sto bene).

È il pop italiano. Verrebbe naturale far paragoni, ma in questo caso sarebbe inutile: Palazzi è altro, Palazzi è una passeggiata (che sia sotto il sole o sotto la pioggia non è importante), Palazzi è un disco che in modo spassionato canta e suona la sua musica, diretto perché lo è e bello perché in fin dei conti è tutto li, compatto, fatto bene e vero.

Ecco. Palazzi è un album Umano. E non mi sento di aggiungere altro.

Track List

  • QUELLO CHE
  • MAI
  • UMANO
  • A MILANO
  • STO BENE
  • NON NE HO
  • PALAZZI
  • RESPONSABILITA'
  • QUI
  • A CASA MIA