Cantautorato I<small></small>
Italiana • Canzone d`autore

Vigo Cantautorato I

2020 - Autoprodotto

03/12/2020 di Francesco Malta

#Vigo#Italiana#Canzone d`autore #Vigo #Cantautorato I #Hotel Marina

Cantautorato I è il primo lavoro in studio di Vigo, al secolo Antonio Zuccon, frutto di quasi quattro anni di gestazione e che ha visto la luce in questo 2020. Il cantautore vicentino porta in scena undici brani colmi di ironia e di spunti interessanti, sia nei testi che nella musica.

Una serie di quadri, di piccoli affreschi, di storie più o meno realistiche. I brani di questo album prendono vita andando a creare personaggi e situazioni ben immaginabili in scenari reali. Il tutto condito con uno stile senza tempo, che sembra uscito direttamente dagli anni 70 tra richiami folk, passaggi psichedelici e stile di scrittura che si rifà ai maestri del genere, ma con uno spiccato stile tutto personale.

Dopo l'Intro iniziale, Hello ci introduce alla prima parte del disco, una metà fatta di sonorità per lo più rilassate e riflessive. Il Dolce Alì, con le sue percussioni dal sapore nord africano, ci porta nel viaggio del giovane protagonista, mentre la La signora Barzotti ha toni più malinconici, così come la storia raccontata. Intermezzo ( W i Calibro 35) da il cambio di passo al disco, sia musicalmente che nelle liriche. Laddove nella prima parte Vigo ha seguito la strada della forma canzone nella sua accezione più consona al genere, citato già nel titolo dell'album, nella seconda metà si lascia andare a testi carichi di ironia e sonorità diverse.

Hotel Marina ( il brano migliore del lotto), con i suoi forti richiami ai Baustelle soprattutto nel cantato, ci parla della società dei giorni nostri già dalle prime parole ( Stordire, tradire, gioire, recitare, ingannare, giudicare) e lo fa partendo in modo confuso, con parole e musica che si mischiano ma vanno ad aprirsi nel finale orchestrale, come se i pensieri nella testa dell'autore si facessero mano mano più chiari e nitidi. Nonna Ida affresca uno spaccato di vita della nonna dell'autore, con toni più leggeri e ironici.

Cantautorato I è, a tutti gli effetti, un buon disco. Un album che vive di una doppia anima, una più legata al canone del genere e una in cui Vigo si lascia più andare ai suoi instinti ed in questo secondo caso si lascia preferire. Un primo disco che è un buon punto di partenza per un futuro che può essere brillante

Track List

  • Intro
  • Hello
  • Il dolce Alì
  • La signora Barzotti
  • Ninna nanna
  • Intermezzo (W i Calibro 35)
  • Hotel Marina
  • Nonna Ida
  • Finale
  • Giovanni
  • Congedo

Articoli Collegati

Vigo

Special 24/03/2020

Recensione di Ambrosia J. S. Imbornone