CRONACHE CARSICHE<small></small>
Emergenti − Alternative − post-punk, noise-rock, new-wave

Unoauno

CRONACHE CARSICHE

2017 - Rib├ęss Records / Audioglobe
17/03/2018 - di
Classe 1994, gli UNOAUNO si presentano con un background musicale che non diresti appartenere a dei giovani musicisti. Uscendo dagli standard musicali che imperversano questi anni dieci, gli UNOAUNO si presentano al debutto, con “Cronache carsiche”, con l’atteggiamento tipico di chi sa il fatto suo e decide di andare diritto per la sua strada e contro corrente.

Niente pop da cameretta, snobbato e messo in disparte, ma oltranzismo post-punk, noise-rock e new-wave sintetico-minimale popolare negli anni a cavallo tra ‘80 e ’90. Canzoni dai chiari ed espliciti richiami musicali, memori dell’espressionismo musicale di gruppi come CSI (o CCCP) e Massimo Volume, con uno sguardo al sound internazionale tipico degli Shellac.

Un album minimalista per antonomasia, una naturale predisposizione elettrico – digitale affidata alla presenza dominate del basso, niente chitarre, in un continuo dialogare con la batteria, solo in parte elettronica, ad interagire con un’ossatura vocale “poco educata”.

Strutturalmente semplice, le canzoni appaiono dirette e poco raffinate, testualmente dedite ad evocare luoghi, persone ed eventi ben precisi. Le otto canzoni vivono di continui ed espliciti accostamenti, “Cronache carsiche” apre, infatti, il sipario con una rievocazione musicale che deve molto alle lezioni impartite dai CCCP/ CSI (“Dei”), o dai Massimo Volume (“Restare vivi” e “Carsica”), proseguendo su questo sentiero musicale che trasuda anche di Offlaga Disco Pax (“Figlio”), fino al finale con “Clausura”.

Tutto sommato, “Cronache carsiche” è un piacevole ritorno al passato.

Track List

  • Dei
  • Restare vivi
  • Carsica
  • Aleppo (Parte 1)
  • Aleppo (Parte 2)
  • Figlio
  • Giochi
  • Clausura